Protagonist 7.50: Amonti su El Moro conquista il Trofeo Brunelli

Al via la Sailing Series del circuito zonale 2017 dei Protagonist 7.50 con la classica d’apertura di stagione, il Trofeo per Maurizio Brunelli, giunto alla 13° edizione. Quest’anno svoltosi eccezionalmente nelle acque del Golfo di Salò organizzato dalla Canottieri Garda in sodalizio con l’Associazione Vela Crema.

Le pessime previsioni meteo del weekend non hanno scoraggiato gli armatori, che con 17 iscrizioni hanno confermato, fin da inizio stagione, la vitalità della classe.
Il primo giorno di regata condizionato dalla pioggia e dall’assenza di vento ha lasciato tutti a terra, mentre nel secondo giorno un buon clima ha permesso di disputare tre prove.
Il golfo di Salò ha confermato il suo carattere con arie leggere e continui salti di vento, permettendo subito ai tattici di risvegliare i loro sensi.

A Paolo di Lecce su Aquilotto con Carlo Fracassoli alla tattica va il primo posto alla prima prova, seguito dai padroni di casa su El Moro e da Andrea Zuklic alla barra di Folegandros.

Posizioni ribaltate nella seconda prova con El Moro in testa, seguito da Folegandros e Generale Lee di Lorenzo Tonini, mentre Aquilotto finisce al nono posto dimostrando che nelle regate di questa classe nulla è prevedibile e basta un piccolo errore per perdere diverse posizioni.

Quasi scontata per i bookmakers la vittoria finale dei ragazzi di El Moro, timonata dal giovanissimo talento Filippo Amonti, che nonostante un quinto posto nell’ultima prova si aggiudicano il Trofeo perenne Maurizio Brunelli.

Completano il podio Folegandros, che con un altro terzo posto nell’ultima prova dimostra di essere una delle imbarcazioni più competitive della flotta, e Aquilotto che nella terza prova si riconferma primo e consente a Paolo di Lecce di aggiudicarsi anche il titolo di timoniere armatore della regata.

Nelle retrovie si sono dati battaglia equipaggi forti e timonieri blasonati quali Antonio Scialpi su Mmahhipiù, Lorenza Mariani su Casper, che ha sfiorato il podio, Davide Bianchini, reduce dall’invernale di Sanremo sullo splendido Candelluva ll e Francesco (Checco) Barbi, che procurandosi due pesanti ocs nelle prime due prove si è potuto consolare con un secondo posto all’ultima, facendo intuire comunque che anche quest’anno il Tè Bambo c’è e ne sentiremo parlare.

Tutte le prove si sono dimostrate molto difficili, confermando la sensazione che le posizioni non potessero mai essere consolidate su un campo di regata che ha messo a dura prova le capacità dei tattici. Ancora una volta si è dimostrato che nelle regate dei Protagonist 7.50  nulla può essere dato per scontato con un livello tecnico e qualitativo sempre altissimo. Lo dimostra la classifica che vede al centro ben quattro equipaggi a pari punti.
Prossimo appuntamento della stagione, per il Circuito Long Distance, il Trofeo Bianchi in programma il 19 Marzo a Gargnano.

Lascia un commento