La Sailing Arabia the Tour entra nel vivo: Oggi la prima in-port race

Oggi al via la prima in port race di EFG Sailing Arabia The Tour, una competizione che si svolge in sei tappe tra Oman, Emirati Arabi e Qatar e che prevede 3 regate “in port” e 5 regate offshore.
Phi!Number, con il suo fondatore Duccio Colombi, è a bordo di Adelasia di Torres, primo team italiano in assoluto a prendere parte a questa manifestazione altamente competitiva e che può vantare team con professionisti a bordo provenienti da campagne olimpiche e da Volvo Ocean Race.

Adelasia di Torres è un progetto sardo fortemente voluto dal suo coordinatore, Renato Azara, e che mira alla rivalutazione dello sport della vela in Sardegna, coinvolgendo e formando i velisti locali. Il compito di Phi!Number in questo progetto è quello di potenziare e unire le capacità tecniche con le affinità caratteriali delle persone che compongono l’ equipaggio, formato sia da persone esperte ma non professioniste che da campioni di vela come Enrico Zennaro, Maurizio Loberto e lo stesso Duccio Colombi.

“Equipaggio felice fa barca veloce” è il credo di Phi!Number.
“Per ogni tipo di armatore e di progetto è necessario trovare le persone giuste che rendano al massimo come team” – afferma Duccio Colombi, Medaglia d’Oro al Valore Atletico, il cui palmares vanta vittorie in 11 campionati italiani in classi veliche diverse, 2 campionati europei e 4 campionati del mondo sempre con team quasi esclusivamente non professionisti – “Nella mia storia velica ho capito che sono certo importanti la preparazione della barca e l’aspetto tecnico, ma a fare la differenza è soprattutto la capacità di individuare il valore personale delle persone nel lavoro di squadra. Una volta trovato il giusto amalgama bisogna lavorare con metodo, regole, disciplina e con il giusto approccio per fare emergere le diverse personalità”.

Domani 14 febbraio, parte invece la prima regata offshore con arrivo a Sohar, Oman.

Lascia un commento