Ingemar al lavoro al nuovo Marina Capo D’Orlando

Sono in fase avanzata i lavori per il completamento e l’inaugurazione del nuovissimo porto turistico siciliano di Capo d’Orlando (ME), che fa parte di MPN Marinas, la rete d’impresa fra porti turistici coordinata e gestita da MP Network, società specializzata nell’avviamento e nella gestione di marina.

Capo d’Orlando Marina si colloca in uno scenario naturale incantevole tra Messina e Cefalù, di fronte alle isole Eolie, ed è destinato a diventare un punto di riferimento per il diporto turistico grazie alla sua posizione nel centro del Mediterraneo  ed al clima favorevole per buona parte dell’anno.
Il nuovo marina, la cui realizzazione è stata affidata all’ATI composta dalle imprese Franco Giuseppe Srl ed Eurovega Costruzioni Srl, è stato sviluppato su un layout formato da 2 grandi moli di spina che dalla banchina si protendono a nord e dai quali si diramano una serie di pennelli di ormeggio perpendicolari.

I moli principali, con superficie di calpestio in cemento e 5 metri di larghezza, sono costituiti da una nuova tipologia di elementi galleggianti continui Ingemar con bordo libero di 60cm ed elevatissima capacità di sovraccarico (500kg/mq), che consentono il transito sicuro di veicoli elettrici ed un ampio corridoio di accesso ai pennelli di ormeggio. Complessivamente 280m di pontili monoblocco galleggianti in cemento armato con nucleo in polistirolo, in moduli da 12,5x5m, connessi con giunti semirigidi e dotati di un ampio vano centrale protetto da pannelli in legno per il passaggio e la manutenzione delle reti di servizio.

I pennelli di ormeggio sono invece caratterizzati da una finitura del piano di calpestio in legno pregiato e da un galleggiamento discontinuo per consentire il riciclo dell’acqua a livello superficiale.

I singoli pennelli, lunghi fino a 150m, hanno uno sviluppo lineare totale di 850m e sono costituiti da moduli larghi 2,5m con una capacità di sovraccarico di 250kg/m2; le strutture portanti sono in acciaio zincato, supportate da unità galleggianti inaffondabili in calcestruzzo con nucleo in polistirolo espanso.
Tutte le strutture galleggianti sono ormeggiate con pali in tubolari di acciaio infissi nel fondale e speciali cursori di scorrimento che consentono il movimento verticale in relazione al moto ondoso ed alle variazioni di marea.

Il marina occupa una superficie complessiva di 183.000mq e sarà in grado di ospitare 562 posti barca di lunghezza compresa tra 7,5 m e 40metri. Gli ormeggi delle imbarcazioni saranno del tipo “med-mooring”, con trappe, catene di fondo e corpi morti.

Tutti i posti barca saranno serviti da terminali antincendio ed erogatori servizi in acciaio Inox PLUS con sistema E-Power di contabilizzazione di energia ed acqua e di controllo remoto presso l’ufficio della Marina. Gli erogatori potranno essere gestiti via Mobile, PC, Tablet con il nuovo sistema Smart Cloud.

Le eleganti costruzioni previste dal progetto a supporto all’infrastruttura turistica racchiudono un’officina per le riparazioni e il rimessaggio, nonché una passeggiata di negozi che si estende a livello della banchina su circa 3.000 mq e che comprende anche bar, ristorante e minimarket.
Al piano superiore dei corpi centrali sono previste le sale dello Yacht Club (Club House) ed un grande ristorante dotato anche di spazi esterni e fruibile da diportisti e soci. La cupola trasparente del patio ne illumina gli ambienti fino a sera, lasciando scorgere la meraviglia del cielo stellato.

Sebastiano Pulina – A.D. di Ingemar – ha espresso grande soddisfazione per le caratteristiche innovative delle strutture galleggianti del nuovo marina e per la partecipazione del Gruppo a questa importante realizzazione che non mancherà di attirare l’attenzione dei diportisti più esigenti e che costituisce un passo importante per la rivalorizzazione delle coste siciliane e della nautica italiana.

Enrico Bertacchi, CEO di MP Network – ha sottolineato come sia di fondamentale importanza poter contare su fornitori in grado di garantire prodotti e servizi affidabili e funzionali che consentano di raggiungere gli standard qualitativi necessari per essere competitivi sui mercati internazionali. Lo sforzo che MP Network sta profondendo per proporre in un unico prodotto turistico i marina della rete in stretta connessione con i loro territori e le numerose eccellenze del Made in Italy, non può prescindere dalla disponibilità di un’offerta tecnica di assoluto livello all’interno dei marina stessi. Questo è in particolar modo vero per strutture fondamentali come i pontili che costituiscono il primo elemento di contatto fisico fra il diportista e il marina e primo fronte di erogazione dei servizi base all’imbarcazione. I prodotti Ingemar, già conosciuti e utilizzati in passato in altri marina con cui MP Network ha collab

Lascia un commento