Venezia, nuovo pontile di imbarco sbarco persone a servizio taxi a Murano

La Giunta comunale ha approvato nei giorni scorsi, su proposta dell’assessore comunale ai Lavori pubblici, Francesca Zaccariotto, il progetto di fattibilità tecnica ed economica per la realizzazione di nuovo pontile galleggiante di imbarco sbarco persone a servizio taxi a Murano. L’intervento, per un importo totale di 110mila euro, sarà finanziato con fondi della Legge Speciale per Venezia.

Il pontile a servizio del trasporto taxi verrà precisato nel dettaglio con il progetto definitivo e la contestuale acquisizione dei pareri e autorizzazioni di rito tra cui quello della Soprintendenza. Potrà avere dimensioni comprese tra i 5-6 metri in lunghezza e 1,20-2,50 in larghezza. I materiali saranno anch’essi determinati in un livello di progettazione più approfondito, facendo riferimento a due ipotesi base: pali in plastica e struttura lignea o pali in acciaio zincato e struttura galleggiante.

“Garantire la mobilità a Venezia – ha commentato Zaccariotto – significa, tra le altre cose, ottimizzare la distribuzione dei pontili di attracco per le imbarcazioni private, collocandoli con particolare riguardo alla presenza di attività economiche. In questo è possibile non solo agevolare gli spostamenti per residenti e visitatori, ma anche rafforzare l’economia. L’intervento che abbiamo approvato, atteso da anni nell’isola di Murano dalla categoria dei tassisti, costituirà un ulteriore tassello nella strategia di sviluppo della città d’acqua”.

Lascia un commento