Marchesini e Sensini confermati DT della FIV, ma niente squadre olimpiche fino al 2018

Dopo la delusione di Rio 2016 l’Italia olimpica della vela è pronta a ripartire.

Rimesso in moto tutto il meccanismo federale, interrotto per l’elezione dei nuovi quadri dirigenziali, nell’ultimo consiglio federale che si è svolto a Genova la scorsa settimana è stata deliberata la conferma dei contratti di Direttore Tecnico a Michele Marchesini per la squadra olimpica ed a Alessandra Sensini per le nazionali giovanili.

Una conferma – in modo particolare quella di Marchesini – che non deve sorprendere: Se infatti è vero che Rio 2016 ha portato più delusioni che gioie ai nostri azzurri, va in ogni caso ricordato l’importante lavoro svolto dal dt gardesano nel corso del quadriennio, con i nostri ragazzi spesso e per lunghi tratti ai vertici delle ranking mondiali.

La novità più interessante introdotta da Ettorre & CO riguarda in modo particolare la prossima annata sportiva, con la non presenza di una squadra che rappresenterà il tricolore e in cui si punterà ad una maggiore presenza di tecnici federali sul territorio.

Dal 2018 in poi, con i Campionati Mondiali unificati delle Classi Olimpiche di Aarhus, inizierà quindi contestualmente la preparazione degli atleti per le Olimpiadi e l’individuazione della Squadra Olimpica per Tokyo 2020.

Nella vela giovanile è pronto a fare il suo debutto tra le classi di interesse federale il kite che, essendo una Classe delle prossime Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires 2018, è stato subito inserito nella composizione dei prossimi Campionati Nazionali Classi in Singolo e dei Campionati Nazionali Classi in Doppio con i primi in programma a Crotone, i secondi a Dervio.

Michele Marchesini

Lascia un commento