Il Circolo Nautico Santa Margherita di Caorle per il 2017 punta sull’off shore e il sup

Il 2016 è pronto a passare agli annali, ed anche per il Circolo Nautico Porto Santa Margherita di Caorle è tempo di bilanci. A trarre le somme è Gian Alberto Marcolin, presidente del sodalizio veneziano.

Il bilancio della stagione è positivo – spiega soddisfatto Gian Alberto Marcorin – la scelta di offrire ai regatanti la possibilità di disputare nell’arco di tutto l’anno, su percorsi sempre interessanti e tecnici e in diverse condizioni climatiche, regate costiere o d’altura, ha permesso infatti a molti velisti, sia neofiti che esperti, di esprimere agonismo e marineria, divertendosi e mettendosi alla prova“.

Per il CNSM il 2016 ha riservato grande spazio all’altura, con la seconda edizione del Trofeo Caorle X2 XTutti che ha visto 211 imbarcazioni. Il trofeo si è concluso ad ottobre con La Cinquanta.

L’intento – spiega Marcorin – è offrire con il Trofeo Caorle X2 XTutti una sorta di percorso, che consenta ai meno esperti di avvicinarsi alla vela d’altura o a quanti hanno abbandonato la competizione agonistica, di riprendere il mare. La risposta è stata molto positiva e le quattro regate offshore sono già state inserite nel calendario nazionale anche per il 2017“.

La Duecento si disputerà dal 5 al 7 maggio, La Cinquecento Trofeo Phoenix dal 28 maggio al 3 giugno ed entrambe concorreranno all’assegnazione del titolo di Campione Italiano Offshore. Dal 2017, anche le ultime nate, La Ottanta che si diputerà l’8-9 aprile e La Cinquanta il 21-22 ottobre, saranno inserite nel calendario FIV tra le regate di interesse nazionale.

Per il circolo nautico S. Margherita, il 2016 è stato un anno molto positivo anche per quanto riguarda la promozione della vela: “Siamo molto attenti alla diffusione della vela tra i giovani, una delle attività di più antica data del nostro sodalizio – continua il presidente – quest’anno la nostra scuola vela ha visto oltre 350 bambini e ragazzi. L’attività è iniziata in aprile con i ragazzi dell’istituto comprensivo Palladio di Caorle, poi è proseguita con i ragazzi dell’istituto Vendramini di Pordenone e naturalmente abbiamo avuto moltissimi bambini e ragazzi da tutta Italia, che in estate con le famiglie trascorrono le vacanze nella nostra città“.

Il circolo è già al lavoro per la prossima stagione:”Pensiamo a corsi di Sup – spiega Marcorin – per offrire sia ai ragazzi, sia a chi voglia scoprire il territorio di Caorle da una diversa prospettiva, un’attività facile e divertente. L’attività comincerà ad aprile con il progetto vela a scuola, con il Comune di Caorle, che vedrà impegnati i ragazzi delle elementari e medie dell’Istituto Palladio e della scuola Vendramini di Pordenone. A luglio e agosto continueranno i corsi di vela e sup per adulti e ragazzi e tante regate, come la Prosecco’s Cup Trofeo Soligo Spumanti e Modulo Tecnica e il Festival delle Derive Trofeo OM Ravenna“.

Lascia un commento