Entro il 16 dicembre le richieste per la sperimentazione didattica degli studenti-atleti di alto livello

Sport e scuola, chi lo ha detto che non possono andare d’accordo?

Prende vita il programma sperimentale di eccellenza che coinvolgerà tutti gli studenti-atleti che praticano attività sportiva agonistica di alto livello, promosso dal MIUR in collaborazione con Coni, Lega Serie A e CIP. Si tratta della  sperimentazione destinata a studenti-atleti di alto livello che punta ad arginare l’elevato tasso di dispersione scolastica che colpisce questa categoria di giovani,  utilizzando forme di flessibilità didattica in applicazione del  D.M. 935/2015.  Tutti gli studenti-atleti di alto livello  potranno consultare una piattaforma e-learning, fornita dalla Lega Serie A, come ulteriore strumento didattico, nel caso di assenze prolungate.

Si richiede agli istituti interessati di partecipare alla sperimentazione attraverso due modalità:

Modalità base: l’istituto è invitato  a redigere e inviare al MIUR  un Progetto Formativo Personalizzato (PFP), approvato dal Consiglio di classe, indicando un  tutor scolastico (docente referente di progetto) e un tutor sportivo (referente di progetto esterno)  segnalato dall’organismo sportivo.

Modalità avanzata: l’istituto è invitato a redigere e inviare al MIUR un Progetto Formativo Personalizzato (PFP) approvato dal Consiglio di classe (come sopra) e a richiedere accesso alla piattaforma e-learning per supportare le scuole nella personalizzazione degli  interventi formativi (scrivere entro il 16 dicembre p.v. sperimentazionestudentiatleti@istruzione.it).
Il MIUR programmerà  un’attività di  formazione per i docenti referenti di progetto individuati dalle istituzioni scolastiche.

Lascia un commento