Il report della seconda giornata dell’Invernale Ufo 22

Seconda giornata del Campionato Invernale del Lago d’Iseo che vede impegnata anche la Classe Ufo 22 con la presenza di Oca Gialla dell’equipaggio formato da Andrea Scarpa, Fabio Lanza e Andrea Sambo.

Dopo le 3 prove di domenica 16 ottobre, altre 2 prove si sono aggiunte domenica 27 novembre con altre imbarcazioni che si sono aggiunte al lotto dei partecipanti che adesso consta di 16 imbarcazioni, ottimo test in monotipia quindi per l’Oca Gialla in previsione del Campionato Nazionale di Classe 2017 che, è stato ufficializzato sabato al Consiglio di Classe, sarà organizzato a Chioggia dal Circolo Nautico nel mese di giugno.

Giornata bella e calda considerata la stagione, certo le giornate sono corte e il vento si fa attendere fino alle 13.30 quando, finalmente, sul campo di regata a sud di Monte Isola, l’isola lacustre più grande d’Italia portata recentemente alla cronaca dalla passerella di Christo, entra la termica “giusta” che permette la disputa di 2 prove.

Oca Gialla scalda i motori con un 8° in prova 1 per scatenarsi in prova 2 con una prova eccellente; 4° al primo giro di boa, l’ufetto giallo guadagna due posizioni in poppa per mantenere la seconda posizione fino alla fine alle spalle solo di Mojito, campione nazionale in carica e dominatore delle ultime 3 prove dell’Invernale di Sarnico. Dopo 5 prove e due giornate dal termine, che saranno corse però ad anno nuovo, Mojito guida la classifica su Era Ora e Freedom che aveva aperto la serie con due vittorie.

Oca Gialla si trova attualmente all’8° posto, ma prima delle prossime prove andrà in cantiere a riparare i danni subiti nella collisione avvenuta al Campionato Europeo in Austria

Lascia un commento