La Croazia prepara il raddoppio dell’IVA, le vacanze costeranno di più

Brutte notizie per tutti gli amanti delle vacanze in Croazia.

Secondo quanto riportato da numerose testate giornalistiche infatti il Governo Croato sarebbe fermamente intenzionato ad attuare l’aumento dell’​Iva dal 13 al 25% per gli operatori turistici di Istria e Dalmazia.

Un aumento non da poco, quasi un raddoppio, che sta scatenando il dissenso di albergatori e ristoratori. Inevitabili le ricadute che ciò potrebbe avere sul settore del turismo, quello nautico compreso. Proprio nella scorsa estate la Croazia era divenuta una delle mete preferite per le vacanze, da sempre meta di migliaia di diportisti italiani nel periodo delle ferie.

La decisione del Governo è dovuta principalmente alla situazione economica in cui versa la Croazia che necessita di risanare il bilancio, sfruttando quindi punta di diamante del suo Pil, ossia il turismo (che nel 2016, complice anche la situazione instabile dei paesi mediorientali, ha visto un quasi totale sold-out grazie all’ottimo rapporto qualità-prezzo dei servizi offerti).

Lascia un commento