Doppietta azzurra con Speciale-Schirru ai Mondiali Techno 293 di Torbole.

Dopo sei impegnativi giorni di regate al Circolo Surf Torbole è tempo di festeggiare: si è conclusa un’edizione record dei Campionati del Mondo della classe olimpica giovanile Techno 293 con numero da primato di 474 partecipanti, per la prima volta provenienti da tutti e 5 i continenti, che ha reso questo mondiale davvero universale. E’ festa azzurra per l’ulteriore record di Giorgia Speciale, che in tutte e cinque le sue partecipazioni iridate è andata a podio, vincendo in tutto 3 ori e due argenti. Ed è festa anche per l’argento di Enrica Schirru, che ha così permesso una splendida doppietta azzurra.
 
L’organizzazione è stata imponente per un Campionato che mai ha visto una partecipazione così numerosa: alla fine tutto è andato bene, aiutati dalle splendide condizioni che il Garda Trentino ha offerto in questa settimana, da vento leggero a molto forte, come le ultime regate di sabato mattina. Grande passione e professionalità da parte dello staff del Circolo Surf Torbole, così come il Comitato di Regata dei due campi posizionati sulla sponda più a nord del lago di Garda; un affiatato Comitato presieduto dal validissimo Claudio Alessandrello, che ha saputo coordinare le esigenze della Classe Internazionale Techno 293 con tutta la macchina organizzativa, che doveva assicurare regate per tutte le categorie, in sicurezza.
Anche la parte a terra ha avuto un’importantissima novità con un Team di animazione, che ha intrattenuto nei pressi del Circolo Surf Torbole i regatanti che attendevano il turno della propria batteria.
 
Under 17 M
Si è confermato al primo posto il francese Tom Garandeau, mentre con la vittoria nell’ultima prova è risalito dal quarto a secondo posto il greco Leonidas Tsortanidis, confermando la grande crescita della squadra greca nel Techno 293. Terzo il francese Fabien Pianazza, mentre Nicolò Renna si deve accontentare della medaglia di legno, quarto, con voglia di rivincita per il prossimo Mondiale Youth RS:X, in programma a fine giugno 2017 al suo club, il Circolo Surf Torbole
 
Under 17 F
Come lo scorso anno a Cagliari anche quest’anno due atlete italiane sul podio e addirittura con una prova di anticipo, sulle 12 disputate. Giorgia Speciale entra nella leggenda del windsurf giovanile, essendo la prima atleta in assoluto ad essere andata a podio in tutte e cinque le edizioni del Mondiale cui ha preso parte: tre medaglie d’oro e due medaglie d’argento tra under 15 e under 17, lo straordinario palmares dell’atleta anconetana portacolori dello storico circolo SEF Stamura, allenata da Roberto Pierani. Eccellente risultato anche per l’atleta del Windsurfing Club Cagliari Enrica Schirru – allenata da Mauro Covre-, che dopo il bronzo del 2015, oggi è medaglia d’argento. La greca Divari meglio non poteva fare: con due primi nelle ultime due prove è bronzo a 3 punti dalla Schirru.
 
Under 15
Ultime tre regate impegnative per gli junior under 15 maschili, che questa mattina hanno regatato con 20 nodi di vento da nord. Podio in soli 2 punti: vittoria del francese Mathis Ghio (2-1-1 nelle ultime prove), seguito ad 1 solo punto dall’israeliano Eyal Zror (4-2-6); incredibile parità di punteggio dopo ben 12 prove del britannico Finn Hawkins (1-4-5). Gli azzurri Alessandro Josè Tomasi (LNI Riva) ed Edoardo Tanas (Fraglia Vela Malcesine) nelle ultime prove hanno regatato discretamente, ma senza quei primi che potevano fare la differenza. Ottimo mondiale comunque per loro, che concludono rispettivamente al sesto e ottavo posto.
 
Under 15 F
Vittoria conquistata con l’ultima prova di Mak Cheuk Wing, Hong Kong, che è riuscita a distaccare di 4 punti la francese Mathilde Garandeau. Terzo posto, ad un solo punto dell’israeliana Linoy Geva. La ligure Marta Monge ha combattuto con onore e grinta fino all’ultimo e con 12-4-3 conclude quinta questo mondiale, comunque da protagonista. Nella top ten anche la compagna di squadra del Circolo Nautico Loano Matilde Fasso, che termina nona.
 
Plus M e F
Vittoria azzurra anche nella categoria Plus over 17 ad opera del siciliano (CC Lauria Palermo) Antonino Cangemi, già da un paio di giorni prepotentemente leader. Distacco notevole per il portacolori del Lauria di Palermo, che lascia ben 19 punti al secondo, il norvegese Jakob Ruud. Terzo posto del francese Hugo Mollard Tanguy. Per poco meno di 2 punti altra medaglia di legno azzurra con Daniele Gallo (Nauticlub Castelfusano).
Sfugge la medaglia anche a Rosanna Stancampiano (Lauria Palermo), penalizzata dalle prime due prove di giornata e riscattata comunque con un bel primo finale. Vittoria francese di Clementine le Joliffe, seguita a due punti dalla polacca Patrycja Lis. Bronzo conquistato dalla messicana Mariana Aguilar.
 
Appuntamento per il Mondiale Techno 293 2017 a Salou, in Catalogna (Spagna), mentre al Circolo Surf Torbole torneranno regate mondiali giovanili a fine giugno, in occasione dei Mondiali Youth della classe Olimpica RS:X.

 

Lascia un commento