Alla Cinquanta X2, X Tutti, un team tutto al femminile per la prevenzione dei tumori

Alla Cinquanta, tra gli equipaggi iscritti alla regata, nel mese della prevenzione, c’è anche un team tutto al femminile, l’Ottobre Rosa Sailing Team.
Sara, Serena, Raffaella, Marika, Camilla e Ivana sono a Caorle dal 21 al 23 ottobre con una missione speciale: raccontare la bella storia della Women’s Sailing Cup Italia, 100% Donne, 100% Sport, 100% Solidarietà e delle tantissime donne veliste che partecipano al progetto. La regata, nata da un’idea della campionessa di vela Anne-Soizic Bertin e Ivana Quattrini, rispettivamente Direttrice Tecnica e Communication Manager di Blue Project, ha come obiettivo quello di raccogliere fondi a favore di AIRC (Associazione Italiana Ricerca sul Cancro) per sostenere la ricerca e la prevenzione dei tumori e promuovere la vela femminile.
La regata, dal format originale, creata da donne per le donne, è un challenge patrocinato dal Comune di Chiavari e da Marina di Chiavari e si disputa a bordo dei nove J80 Blue Project, tutti uguali con stesso armo.
L’obiettivo del team Ottobre Rosa e della bandiera della Women’s Sailing Cup Italia in Adriatico è proprio quello di sensibilizzare sempre più donne sul tema della prevenzione dei tumori, coinvolgerle nello sport della vela e invitarle a prendere parte alla Women’s Sailing Cup Italia 2017 in favore di AIRC. La grande manifestazione velica, ricca di tanti eventi, si terrà a Chiavari dal 24 al 26 marzo 2017 – hashtag #WSC17.
Ottobre Rosa Sailing Team si augura che molti team di veliste aderiscano a questa iniziativa e si uniscano ai 15 equipaggi provenienti da tutta Italia, Gran Bretagna e Lituania, già presenti per raccogliere i fondi per la ricerca.
Conditio sine qua non: amare la vela, concorrere con spirito solidale, sportivo e goliardico, dotarsi di un nome divertente e ironico – come insegnano i team Spippole, Tack a Spillo, Avventate, Strambate, 80 Gnocca Sailing Team, – e prepararsi a contendere il titolo alle VeleRosa, agguerritissime campionesse 2016.

Lascia un commento