Barcolana, ecco i risultati dei Veneti

Su altri post abbiamo avuto modo di raccontare, dando ampio spazio, le emozioni della 48esima edizione della Barcolana.

Classifica alla mano andiamo ora alla ricerca dei risultati più interessanti degli equipaggi veneti presenti alla classica triestina.

Alla posizione numero 21, nono in categoria SuperMaxi con il numero di mascone 28, si è piazzato Il Moro di Venezia, il classe Coppa America degli armatori Serena Zanelli ed Enrico Prataiola, timonato dallo skipper Claudio Carraro ed in regata per il Circolo Nautico Santa Margherita. Per il team del 24 metri che fu di Raul Gardini un risultato che lascia l’amaro in bocca, vista la rottura del gennaker in una delle fasi salienti della regata.

il moro di venezia barcolana

Il momento in cui Il Moro di Venezia ha rotto il gennaker – Foto Borlenghi

Scorrendo la classifica al 44esimo posto troviamo l’Arya 415 delle Stelle Olimpiche, l’imbarcazione che ospita ex atlete olimpiche ed in gara per i colori della Compagnia della Vela di Venezia.

Buon risultato anche per il Melges 32 di Cesare Bressan Primo de Il Portodimare, 45esimo in classifica generale e terzo in classe 4. 47esima posizione per Il Moro di Venezia XXVII di Alessandro Narduzzi della Compagnia della Vela di Venezia.

Al 115esimo posto Super Atax, il prototipo di Marco Bertozzi de Il Portodimare, mentre al 136esimo posto trova spazio Tabada I, il Grand Soleil 46 di Pisoni Michele del Circolo della Vela Mestre.  130esima posizione in classifica generale e decima in classe 3 per Barramundi, il Beneteau First 36.7 di Frighetto Andrea del Circolo Nautico Santa Margherita.

175esima posizione per X-Ray, l’X412 di Bragagnolo giuseppe de Il Portodimare, mentre all’186 posto troviamo Olalla, il First 35 di Cazzoli Fabrizio. 188esima posizione per Lucky Break, il Bavaria 41 di Zanardo Alessandro del Circolo Vela Conegliano. 191esima posizione per Playstation Two, il Brenta 38 di Alberto Giovanni del Circolo della Vela Mestre. 192esima posizione per El Moro Sailing Team di Ceccotto Massimiliano e Manfrè Graziano del Circolo Nautico Santa Margherita giunto 4 in classe 6. 193esima posizione per Magia Nera, il Dehler 39 di Sammartin Roberto dell Yacht Club Vicenza, mentre alla 198esima posizione si è piazzato Black Angel,l’IMX 38 di Cristiao Verardo del Circolo Nautico Santa Margherita.

Alla posizione numero 208 ali Raja, il Grand Soleil 50 di Morellato Paolo de Il Portodimare, mentre alla posizione 209 la Dolce Vita, il sun Fly 42 di Turano Giacomo.

Posizione numero 211 per Eta Carinae, l’X-482 di Cortellazzo Andrea ed Antonio, alla posizione numero 243 Furteventura, il Jod 35 di Massimo Alberini.

Restando tra i primi 250 classificati alla posizione numero 244 troviamo Splash, il Modulo 93 di Pigatto Fabrizio dello Yacht Club Vicenza e Ariel, il Platu 25 di Desirò Damiano de Il Portodimare che conquista ance l’ottavo posto in categoria 7.

Da sottolineare anche il terzo posto di Primi20, il meteor sociale dello Yacht Club Vicenza al comando di Paolo Giuseppe Ippino, arrivato quarto nella classifica di classe e 502 in overall.

Clicca qui per visualizzare la classifica generale
Clicca qui per la cronaca della giornata
Clicca qui per visualizzare la photogallery

Lascia un commento