Quasi 40 barche a Chioggia per la Bart’s Bash

Nel giorno finale del Mondiale di Motonautica anche la vela dà spettacolo, quasi 40 barche alla Bart’s Bash di Chioggia.

Non semplice l’organizzazione della manifestazione, con il classico giro della Perognola antiorario che ha caratterizzato le edizioni fin qua disputate vietato, la Bart’s Bash è stata “confinata” nel Canale della Perognola con partenza dall’imbocco sud del canale e percorso di andata e ritorno, ma l’incertezza, sciolta solo poche ore prima del via, non ha scoraggiato gli appassionati di questa manifestazione che ormai si ripetono numerosi ad ogni edizione.

Anche quest’anno sfiorate le 40 iscrizioni, 38 per la precisione, con imbarcazioni di ogni tipo, dai piccoli Dinghy ai Meteor, dai Minialtura alle diverse imbarcazioni da crociera di ogni misura; alla partenza, puntualissima grazie al CdR con Giuseppina De Rossi, Nelson Perini e Danilo Marzola coadiuvati dai gommoni con Mauro Casson e Riccardo Chiereghin, si presentano 31 imbarcazioni e, visto lo spazio piuttosto angusto nel quale siamo confinati, non va male che qualche barca abbia rinunciato; le condizioni comunque aiutano, il vento leggero facilita le manovre di pre-partenza e la corrente contraria aiuta le imbarcazioni a restare dentro l’allineamento, quando scende la bandiera di Bart’s Bash le barche si involano lungo il canale con un vento a mezzanave, un po’ di caos quando il canale ruota leggermente a NE e per un piccolo tratto le imbarcazioni si trovano di bolina con incontri e incroci veramente ravvicinati, va tutto bene anche grazie alla prudenza e all’attenzione di tutti i regatanti, subito dopo c’è la boa che le imbarcazioni lasciano a sinistra per tornare verso la linea di partenza che diventa linea di arrivo.

Alle 15.11 Safran, l’UFO 22 di Roberto Tiozzo con Tom e Teo Stahl, ha già concluso il percorso davanti ai “grandi” Grace e Gaucho Bagigia, la quarta imbarcazione a tagliare il traguardo è il J24 sociale Gaia ben condotto dai ragazzi della squadra agonistica Laser del CNC, poi un finalmente veloce Magia che ha preceduto Tyche, lo Snipe Margherita con un equipaggio formato da Presidente e Vice Presidente del Circolo Nautico e l’equipaggio speciale di Maramao in allenamento per TuttaChioggiaVela (alcuni ragazzi anche a bordo di Mimika di Andrea Sambo), a seguire tutti gli altri fino all’ultima imbarcazione che ha chiuso alle 15.37 dopo poco più di un’ora di regata. Appuntamento post regata al CNC per il momento conviviale con cibi e bevande portate dai regatanti stessi, un bel modo di chiudere la giornata in compagnia e simpatia.

Clicca qui per l’ordine di arrivo

Lascia un commento