Campionati Nazionali Giovanili in singolo: Nella seconda giornata ancora venti leggeri

Ai Campionati Nazionali Giovanili in singolo, che dal 3 al 6 settembre hanno a Porto San Rocco (Muggia, Trieste) la loro base logistica, è andata in scena un’altra giornata che ha affinato le doti di pazienza dei 450 atleti giunti nel Golfo di Trieste per contendersi i titoli tricolore nelle rispettive classi e categorie.

Si è cominciato posticipando di un’ora la partenza di tutti i campi – inizialmente fissata alle 11 – per permettere a una timida brezza di distendersi e raggiungere i 5 nodi, minimo consentito per avviare lo start delle regate.

Molta aspettativa per la classe Optimist, che non avendo disputato alcuna prova nella giornata di avvio dei Campionati doveva fare il proprio debutto per misurare i valori degli atleti.

La classica brezza da sud-ovest è entrata nel primo pomeriggio, ma con un’intensità non sufficiente per completare le tre prove odierne su tutti i campi: alla fine una sola gara conclusa per gli Optimist, due per i Laser e tre per le tavole.

Per domani l’orario di avvio delle procedure rimane invariato alle 11 con una previsione Osmer FVG che segnala l’ingresso di una perturbazione che potrebbe portare bora anche abbastanza tesa.

Optimist

La grande flotta di 140 Optimist selezionati per il Campionato nazionale è stata divisa in due batterie che si sono date battaglia fin dalle rispettive partenze, comportando un richiamo generale per partenza anticipata a ciascuna e oltre una ventina di squalifiche comminate dal Comitato di regata. Nella squalifica per BFD è incappato pure lo sloveno Daniel Cante, vincitore della seconda batteria, ma non in corsa per il titolo.

La classifica provvisoria vede appaiati al vertice i vincitori delle rispettive batterie Tommaso Boccuni (FV Riva) e Federico Grilli (CN Cesenatico), seguiti da Filippo Battisti del (CDV Muggia) e dalla slovena, prima femmina, Celestina Sabadin di Portorose.

Laser 4.7 e Radial

Campo al confine con le acque slovene per le flotte Laser 4.7 (103 partenti nati tra il 2001 e il 2004) e Laser Radial (102 atleti degli anni tra il 1998 e il 2001), che sono riuscite a chiudere due prove con vento tra i 4 e i 7 nodi. In entrambi i casi i soli Radial hanno completato l’intero percorso, mentre per i 4.7 il Comitato di regata ha deciso per un accorciamento.

Le gare, come testimoniato dalla veterana Carolina Albano, sono state di non facile interpretazione a causa dei buchi e dei salti di un’aria decisamente capricciosa.

Per i Laser 4.7 la civitanovese Maria Giulia Cicchinè (1-4-1), allunga su Cesare Barabino (Yacht Club Olbia; 6-2-1), lasciandosi alle spalle anche il conterraneo Federico Costantini (CN Sanbenedettese; 3-3-6).

La classifica provvisoria dei Laser Radial vede Guido Gallinaro (FV Riva; 2-1-1) tenere testa alla beniamina locale Carolina Albano, portacolori del Circolo della Vela Muggia (1-5-1), e a Massimo Massini (CN Cervia; 4-3-2).

Techno293 e RS-X Youth

Uniche a completare il programma di tre prove sono state le tavole a vela, per le quali la classifica provvisoria è composta da sei prove totali tra le quali il risultato peggiore viene scartato. Oggi a osservare gli atleti in gara c’era l’olimpionica Alessandra Sensini, direttore tecnico federale per le squadre giovanili.

Nella categoria Under 13 del surf Techno293 è impressionante la continuità di Alessandro Melis (Windsurfing Club Cagliari), che ha vinto cinque delle sei prove disputate, scartando il quarto dell’ultima regata. Seconda, ma con un distacco che appare incolmabile, Sara Galati (CN Loano, 6-4-2-5-(16)-1); si attesta sulla terza piazza Francesco Simeoni del Nauticlub Castelfusano (5-3-5-4-2-(8)).

Nessun cambiamento rispetto a ieri nella flotta Under 15 dove Gabriele Guella (Circolo Surf Torbole; 2-3-2-1-2-(5)) rimane davanti a Davide Antognoli (Nauticlub Castelfusano; 3-2-(5)-2-1-3) e Alessandro José Tomasi (LNI Riva del Garda; 1-1-(9)-5-8-1).

Situazione immutata rispetto a ieri pure per gli Under 17, tra i quali Nicolò Gatti (Circolo Surf Torbole; 1-1-1-1-1-(8)) rende sempre più saldo il suo predominio rispetto a Giorgio Stancampiano (CC Roggero di Lauria; 2-3-2-2-3-(31)) e Federico Ferracane (SC Marsala; 4-2-3-(8)-2-2).

Nessuna novità al vertice degli RS-X Youth dove Carlo Ciabatti (Windsurfing Club Cagliari; 1-2-1-(3)-2-1), continua a guidare la ranking su Matteo Evangelisti (LNI Civitavecchia; 2-1-(3)-1-1-3) e Antonino Cangemi (CC Roggero di Lauria; 3-(4)-2-2-3-2).

Lascia un commento