Oltre 80 imbarcazioni a Monfalcone per l’Italiano Dinghy 12p

C’è grande attesa ed emozione a Monfalcone per il ritorno del Dinghy 12’, imbarcazione che ha forti legami con il territorio, dopo ben ventidue anni dal primo Campionato Italiano Dinghy organizzato qui nel 1994, che vide la vittoria di Sergio Michel, davanti a Ezio Donaggio che torna a Monfalcone per rimettersi in gioco.

Il Dinghy 12’ fu l’imbarcazione con la quale Tito Nordio -cui è intitolata la Scuola Vela dello Yacht Club Hannibal che quest’anno ha spento le cinquanta candeline- partecipò ai Giochi Olimpici di Amsterdam, classificandosi sesto.

Al Marina Hannibal stanno giungendo in queste ore da tutte le regioni della penisola oltre ottanta Dinghy 12’, classici e moderni, per l’atteso 81° Campionato Italiano Dinghy 12’, organizzato dallo Yacht Club Hannibal con la partnership di Stroili Gioielli e la collaborazione dello Yacht Club Portopiccolo.

Il programma prevede da domani martedì 30 agosto, le operazioni di stazza e le prove libere in mare, mentre giovedì 1 settembre alle ore 10.00 si terrà la cerimonia ufficiale di apertura, seguita dalle prime prove in mare.

I pre-iscritti sono al momento ottantaquattro, uno tra i numeri più alti registrati nella storia del Campionato, con almeno venti timonieri che potrebbero aspirare al titolo assoluto, secondo quanto riporta l’AICD.

La battaglia sarà sicuramente spettacolare e all’ultimo bordo, ogni Flotta è ben rappresentata con i propri esponenti di punta ed è arduo fare previsioni.
Dalla Sicilia arriveranno il Campione e il Vice Campione in carica Vittorio Macchiarella, Agostino Cangemi e Ubaldo Bruni, senza contare la pluri-vincitrice femminile Paola Randazzo. Da Napoli Gaetano Allodi, da Roma Mauro Calzecchi, Yann Masserotti e Antonio Loretano, nonché il Super Master Giorgio Sanzini e il forte timoniere di Gaeta, lo starista Luca Simeone. Dalla Liguria sono in arrivo Vittorio d’Albertas, Filippo Jannello, Vincenzo Penagini, Aldo Samele Acquaviva e Daniele Colapietro.
Ben rappresentata anche la Flotta Laghi Prealpini, con Enrico Negri, il leader ad oggi sia della Coppa Italia che della Ranking List, Ezio Braga e Marco Dubbini.
Anche nella Flotta Adriatica, i nomi di spicco non mancano e complici le acque di casa, gli atleti tenteranno l’assalto al titolo nazionale. Monfalcone sarà rappresentata da Marco Furlan, giovane atleta dello Yacht Club Hannibal che nei suoi 25 anni ha collezionato molte vittorie, dall’Optimist al recente titolo di Campione Italiano Minialtura vinto nel 2015, da Ferruccio Ranza, Luisa Spanghero, figlia di Livio, Giancarlo Pelosi, dai fortissimi Marco Durli ed Enrico Michel, figlio di Sergio, mentre dalla vicina Trieste correranno Federico e Daniele Fabris Monterumici, Silvio Spagnuol Stefano Longhi ed Ezio Prataviera.
Molto accreditati anche i veneti, tra i quali Massimo Schiavon, Francesco Vidal, Flavio Semenzato, Francesco Fidanza, Luciano Foscolo e Ezio Donaggio.

Il programma dell’81° Campionato Italiano Dinghy proseguirà venerdì 2 settembre con le prove in mare e alla sera la Cena di Gala ufficiale, organizzata dallo Yacht Club Portopiccolo nella splendida cornice di Sistiana.
Sabato 3 settembre le regate conclusive e la cerimonia di premiazione presso lo Yacht Club Hannibal, domenica 4 settembre invece è la giornata dedicata ai recuperi, se le prove disputate non saranno state sufficienti.
Oltre alla premiazione del miglior risultato di ciascuna categoria, sarà premiato anche il primo equipaggio femminile con il prestigioso Trofeo Stroili Gioielli.

Lascia un commento