Adriaco e Barcola alla finale della Sailing Champions League

Missione compiuta per Yacht Club Adriaco e Società Velica di Barcola e Grignano, che a San Pietroburgo hanno entrambi ottenuto la qualificazione per la finale della Sailing Champions League, la “Coppa dei Campioni europea” di vela.

Tre giorni di regate, sempre con vento medio forte per la flotta composta dai 23 migliori circoli europei, pronti a darsi battaglia per l’accesso alla finale: lo Yacht Club Adriaco (a bordo una vera e propria corazzata: Andrea Micalli, Furio Benussi, Matteo Stroppolo e Jacopo Ciampalini.) ha iniziato subito ingranando la marcia, mantenendo una posizione da vertice della classifica e chiudendo in quinta posizione senza distrazioni.

Regate molto più complicate per la Società Velica di Barcola e Grignano (a bordo il presidente Mitja Gialuz, il vicepresidente Mauro Parladori e i direttori sportivi Alessandro Bonifacio e Dean Bassi) che dopo un inizio non brillante ha saputo rimettersi in gioco e, nell’ultima giornata ha vinto tre prove e guadagnato un secondo posto: a seguire, non ha più potuto regatare a causa della rottura di due delle imbarcazioni dell’evento e ha costruito la classifica a suon di RDG, la media dei punti delle regate precedenti, chiudendo così in 12.a posizione, sufficiente per ottenere la qualificazione, ma con un po’ di amaro in bocca per la gestione organizzativa della situazione.

La vittoria della semifinale è andata ai tedeschi del Berliner Yacht Club, che hanno superato i connazionali del Norddeutscher Regatta Verein; terza piazza per la Société Nautique de Genéve.

Spettacolare l’ultima giornata di regate, disputate a pochi passi dal l’Ermitage: un’emozione unica per i velisti che da tutta Europa hanno partecipato all’evento.

A San Pietroburgo presente anche il Vicepresidente ISLA (International Sailing League Association) e Presidente della Lega Italiana Vela, Roberto Emanuele de Felice: “È stato un intenso fine settimana – ha dichiarato de Felice – la dimensione internazionale della Sailing Champions League è strategica per il futuro della nostra associazione e di questa formula di regate. I miei complimenti ai due equipaggi italiani che hanno ottenuto la qualificazione: a loro va il mio plauso per l’impegno, il livello di agonismo e la volontà di eccellere. Ora torniamo a focalizzarci sulla terza selezione della Lega Italiana Vela, in programma a Cala Galera dal 29 settembre al 2 ottobre prossimi”.

Lascia un commento