Fumo dal petrolchimico di Marghera: Nessun incendio, solo una accensione delle torce

Una folta nube di fumo si è alzata da Porto Marghera nel pomeriggio poco prima delle 14 ed è stata visibile anche a chilometri di distanza.

Il fumo proveniva dalle due torce del petrolchimico del polo veneziano, e già nella mattinata di oggi i tabelloni luminosi situati presso la tangenziale di Mestre – secondo alcuni testimoni – avvisavano della possibile accensione senza che essa avrebbe recato danni alla popolazione.

Il fumo però è stato veramente molto denso e la altissima colonna nera ha allertato numerosissime persone che preoccupate si sono rivolte alle forze dell’ordine e ad i vigili del fuoco.

Sul posto si sarebbero comunque recati i Vigili del Fuoco, con le partenze delle squadre già schierate e pronte ad una eventuale chiamata.

Secondo quanto riporta Il Gazzettino è andato in blocco un forno a causa di un calo di pressione improvviso in un impianto, tanto da rendere necessario il completo blocco dello stesso.

Ecco quindi il reale motivo dell’accensione delle torce che hanno immediatamente bruciato il prodotto in esubero rilasciando così la grande colonna di fumo.

 

Lascia un commento