Campionato Italiano di Vela d’Altura Palermo 2016: 67 iscritti, è record storico

Il Campionato Italiano di Vela d’Altura Trofeo Diesse a Palermo 2016 è già un successo prima ancora di cominciare. La regata che assegna gli “scudetti” della vela d’altura, che quest’anno si svolge a Palermo dal 26 al 30 luglio, fa segnare infatti il nuovo record assoluto di iscritti, dalla nascita della manifestazione: ben 67 barche saranno allineate alla partenza.

Il dato testimonia il buon momento di salute dello sport della vela anche nella sua componente d’altura, ma anche il forte richiamo che esercitano sui velisti la Sicilia e Palermo, per la storia della vela e per le tradizioni di ospitalità e ottime condizioni meteomarine.

L’organizzazione del campionato è curata dal consorzio Circoli Velici Riuniti Palermo: Club Canottieri Roggero di Lauria, Circolo della Vela Sicilia, Società Canottieri Palermo, Centro Velico Siciliano, LNI Palermo, Yacht Club Mediterraneo, con la co-organizzazione dello stesso Comune di Palermo.

Proprio la stretta collaborazione della città è sottolineata dall’incontro con la stampa per l’ultimo aggiornamento organizzativo, sui partecipanti e sul programma di eventi collaterali, che si è svolto presso la Camera di Commercio di Palermo, alla presenza tra gli altri del Sindaco Leoluca Orlando, del Comandante della Capitaneria di Porto Ammiraglio Gaetano Martinez, del Presidente dell’Autorità Portuale Vincenzo Cannatella, del Presidente del CONI Sicilia Sergio D’Antoni e dell’Assessore allo Sport Giuseppe Gini.

“La nostra presenza in Camera di Commercio – ha commentato il presidente del Club Canottieri Roggero di Lauria, Andrea Vitale – si spiega con il fatto che l’imprenditoria della città si è coinvolta nel campionato velico. C’è un grande fermento intorno a un evento prestigioso per Palermo, e il mondo delle aziende ha saputo mobilitarsi per supportare a una manifestazione velica eccezionale.”

Da parte sua il Sindaco Orlando ha detto: “Questo evento conferma, a Palermo la vela c’è ed è d’eccellenza, grazie all’attività dei Circoli, del CONI regionale, dell’Assonautica, dell’Autorità Portuale. E’ un campionato italiano ma segna un passo verso l’internazionalizzazione della città e della sua offerta turistica. Non a caso la Camera di Commercio collabora al rapporto stretto tra attività sportive e mondo economico. Il turismo sportivo porta risorse, e i turisti ci costringono a migliorare.”

Sergio D’Antoni, Presidente del CONI siciliano, ha sottolineato “i valori dello sport e della vela, nell’attrarre giovani leve di ogni estrazione sociale, perchè è un errore considerare la vela uno sport d’elite.”

L’Assonautica Palermo, che si è aggiunta di rcente tra i partner istituzionali dell’evento, ha presentato l’istituzione di un Trofeo “Green Team”, che andrà all’equipaggio più giovane partecipante. “Il Trofeo Green Team – ha detto il Presidente di Assonautica Palermo Carlo Ramo – è un segno di attenzione verso i giovani che sono il futuro della vela, lo sport principe fra quelli nautici.”

Il presidente dell’UVAI (l’associazione degli armatori di vela d’altura), il palermitano Francesco Siculiana, che è tra gli skipper in regata, ha spiegato: “E’ un’occasione per la città, faremo due regate al giorno, davanti a La Cala, base delle imbarcazioni, e davanti a Mondello. Previsto vento medio leggero, speriamo che in tanti vedano lo spettacolo della vela, certe manovre eseguite bene, come ammainare uno spinnaker in 5 secondi, sembrano un miracolo.”

La lista degli iscritti, l’elenco dei personaggi e campioni della vela che saranno in gara, il programma degli eventi collaterali che coinvolgerà la città e i velisti, le informazioni utili per seguire tutte le regate sui mezzi di comunicazione e su Internet: tutto è reperibile sul sito ufficiale dell’evento: www.campionatoitalianoaltura2016.it

Lascia un commento