73 Team pronti per regatare all’Europeo ORC

I 73 Team da 12 Paesi, costituiscono un numero record di partecipanti, sono pronti a Porto Carras per darsi battaglia da domani per il primo dei cinque giorni di regate del Campionato Europeo ORC 2016. L’evento è organizzato dal Nautical Club di Thessaloniki e dall’Offshore Racing Congress (ORC) ed è caratterizzato da due giorni di regate offshore e tre giorni di regate tecniche sulle boe nelle pittoresche acque del Mar Egeo a sud di Sinthonia.

Tra i Team partecipanti ci sono diversi campioni provenienti dalla Grecia e da tutta Europa : il Campione del Mondo ORC Classe A Meliti IV – Musto, Grand Soleil 42R di George Andreadis (Grecia) e il Campione del Mondo 2013 Classe B Scugnizza, NM38 di Vincenzo De Blasio (Italia).  Nelle liste equipaggi abbondano i nomi di campionio che hanno partecipato alla  Coppa America e alle Olimpiadi, ed altri talenti della vela di alto livello, come nelle oltre alle 30 barche in lizza  per i Trofei Corinthian nelle divisioni A, B e C.

Oggi con vento tra i 7 e i 9 nodi, nelle condizioni perfette per il lavoro dei team si è disputata la practice race, dove quelli con maggiore esperienza sono balzati al top della classifica sul percorso breve bolina-poppa, disputato per ciascuna classe su due aree, appena ad ovest della Marina, mentre i bagnanti godevano di momenti di relax nel Resort di Porto Carras.
In Classe AB, Meliti IV ha mostrato di non aver perso niente a bordo rispetto agli anni passati dominando la flotta con quasi due minuti di vantaggio in tempo compensato. In equipaggio ci sono numerosi America’s Cupper e veterani della Volvo Ocean Race come Kevin Harrap e Dave Scott, con il noto talento Stratis Andreadis a completare il Team.

Secondo in questa regata è stato Andrew Holdsword, lo skipper che venendo da San Francisco è quello che ha affrontato il viaggio più lungo tra tutti i partecipanti, che ha ottenuto un buon piazzamento finendo sul podio del Trofeo De Godo con il suo XP 38 Extreme Ways, un paio di settimane fa a Barcellona. L’equipaggio internazionale di Holdsword viene da USA, Danimarca,Hong Kong, e Australia ed è guidato dal tattico spagnolo Inaki Castaner.

“Le condizioni leggere di questa acque sono adatte a questa barca” ha detto Holdsword ” ci basta prendere il via per non fermarci”.

Anche n classe C i favoriti si sono portati ai vertici della classifica con un altro team altamente internazionale quello dell’estone Aivar Tuulberg Arcona 340 Katarina II. L’olimpionico Lorenzo Bodini (Italia) tatticamente conduce Katarina questa settimana e la squadra sta progettando di andare a Copenaghen, tra due settimane con un’altra Katarina di Tullberg progetto custom di Cossutti design.

Il runner up nella pratice race in classe C con 1 minuto di distacco in tempo corretto su 1 ora di regata è stato un altro estone – italiano, Ott Kikkas con il suo Italia 9,98 Sugar. L’imbrcazione alla tattica vanta il nuovo Campione Europeo ORC Sportboat Enrico Zennaro oltre al suo progettista: Matteo Polli. Low Noise II, sistership di Sugar è l’attuale Campione del Mondo in classe C dopo aver vinto il titolo nel 2015 a Barcellona.

Domani mattina il Comitato farà la selezione tra i vari percorsi di gara per dare poi la partenza della prima prova alle 1100. A causa della forte influenza della termica, i percorsi verranno scelti in considerando che tutte le barche dovrebbero aver finito presto, prima che questa cali.

Lascia un commento