Si chiude con un bilancio positivo il Campionato Europeo ORC Sportboat 2016

A pochi giorni dal termine del Campionato Europeo ORC Sportboat, organizzato a Chioggia da Il Portodimare con la collaborazione dell’Offshore Racing Congress, per il comitato organizzatore è tempo di bilanci.Sono state 40 le imbarcazioni, provenienti da Russia, Francia, Olanda e Svizzera – oltre che dall’Italia – che per 4 giorni si sono dati battaglia nel campo di regata posizionato antistante la spiaggia di Sottomarina. Un bilancio che vede all’attivo tutte e nove le prove previste dal bandi di regata, di cui una regata costiera di circa 23 miglia.

“A detta di tutti è stato un campionato meraviglioso – ha dichiarato il presidente de Il Portodimare Gianfranco Frizzarin – molto bello il campo di regata, che ha permesso di regatare praticamente in tutte le condizioni meteo marine. Molti concorrenti venuti dall’estero sono stati molto contenti nel essere riusciti a regatare in tutte e nove le prove previste dal bando di regata, ed è senza dubbio questa la soddisfazione più grande per l’organizzazione. Ritengo che con le forze che avevamo a disposizione sia riusciti ad ottenere il massimo, proprio per questo motivo voglio ringraziare tutti coloro che per mesi hanno lavorato duramente alla realizzazione di questa manifestazione, facendo si che restasse indelebile nella memoria di molti.”

“È stato sicuramente un campionato molto sportivo – dichiara Emilia Barbieri, parte fondamentale nell’organizzazione della kermesse – infatti la giuria ci ha ringraziato perché non vi è stata alcuna protesta, ne in mare ne a terra.”

Particolarmente soddisfatto per la riuscita dell’evento il consigliere federale Fabrizio Gagliardi:” Grande successo per questo Campionato Europeo Sportboat organizzato in Italia, bellissima partecipazione sia numerica sia qualitativa, con equipaggi importanti composti anche da ex olimpionici ed una flotta molto variegata con grande presenza di imbarcazioni di serie ma anche prototipi e barche di nuova progettazione. Chioggia da quattro anni a questa parte è diventata un punto fondamentale per questa classe di imbarcazioni. Ogni volta che vengo a Chioggia cercano di farmi fare una promessa, ecco anche questa volta allora posso dire che la minialtura tornerà a Chioggia pure il prossimo anno con un importante evento, e già da ora stiamo lavorando per farlo restare in questo magnifico posto per un po di anni.”

Molto suggestiva è risultata essere la cena che si è svolta la sera del sabato presso il mercato ittico di Chioggia nella sala delle vendite, che per l’occasione si è trasformata in un vero e proprio “Salone delle Feste”. SST, la Società che gestisce il mercato, ha preso la decisione di offrire a tutti i componenti degli equipaggi, della Giuria Internazionale e del Comitato di Regata una cena tipica chioggiotta, realizzando così un significativo “gemellaggio” tra l’attività agonistica e la pesca professionale, accomunate dall’unico mare. La serata – che ha visto la partecipazione di circa 400 persone – è stata anche l’occasione per presentare ufficialmente il primo evento dedicato alla vela all’interno delle Special Olympics, che si terrà proprio a Chioggia il 2 e 3 luglio prossimi e sarà organizzato dall’associazione TuttaChioggiaVela, che da anni si occupa di diffondere lo sport della vela ai diversamente abili, con la preziosa collaborazione de Il Portodimare.

Tutte le classifiche su orcsportboateuropeans2016.com

Lascia un commento