La Federazione seleziona Silvia Zennaro per le olimpiadi di Rio de Janeiro

Il Consiglio Federale, riunitosi oggi in seduta apposita, ha deciso l’impostazione finale della Squadra della Vela alle prossime Olimpiadi di Rio e ratificato, con propria delibera, i nominativi di altri tre equipaggi che potranno far parte della Spedizione Olimpica Azzurra a Rio 2016, una volta approvati dal CONI: si tratta di Ruggero Tita-Pietro Zucchetti (Skiff Maschile 49er), Giorgio Poggi (Singolo Maschile per equipaggi pesanti Finn) e Silvia Zennaro (Singolo Femminile Laser Radial), che si aggiungono ai cinque equipaggi già proposti al Comitato Olimpico Nazionale nei mesi scorsi. Attesa a giorni l’ufficializzazione da parte di World Saling della possibile assegnazione all’Italia dei posti per le ultime due classi restanti, il Doppio olimpico 470 nelle versioni Maschile e Femminile, per le quali la Federazione darà il proprio assenso partecipativo. Presente al Consiglio, in via eccezionale, anche il Segretario Generale del CONI Roberto Fabbricini, che ha partecipato ai lavori a conferma della piena collaborazione tra l’Ente che governa lo sport in Italia e la Federazione Italiana Vela. Il Segretario Generale del CONI si è complimentato con la Federvela per la qualità del lavoro e il numero delle qualifiche Olimpiche ottenute, ed ha manifestato l’auspicio che ogni Federazione possa e voglia assicurare la piena partecipazione in tutti gli eventi del Programma Olimpico, consolidando così, ancora una volta, anche in previsione dell’edizione 2024 dei Giochi, l’affidabilità e la grande competitività del Sistema Sportivo Italiano. Il Consiglio FIV, recepite le indicazioni del Comitato Olimpico e sulla scorta delle considerazioni già espresse dal Settore Preparazione Olimpica del CONI sul numero degli officials al seguito, ha confermato non solo l’adesione partecipativa nelle otto classi per le quali la Federazione Internazionale ha già ufficialmente confermato il diritto partecipativo all’Italia, ma anche nelle due restanti, il Doppio Femminile e Maschile 470. Quindi, sulla scorta delle indicazioni della Direzione Tecnica e dei risultati raggiunti dagli equipaggi azzurri, si è proceduto alla ratifica dei nominativi degli Atleti. L’individuazione, come già anticipato, riguarda le discipline dello Skiff Maschile 49er, del Singolo Maschile per equipaggi pesanti Finn e del Singolo Femminile Laser Radial. Gli atleti confermati dalla FIV sono rispettivamente: Ruggero Tita e Pietro Zucchetti (49er, Fiamme Gialle), Giorgio Poggi (Finn, Fiamme Gialle) e Silvia Zennaro (Radial, Fiamme Gialle), seguiti nel quadriennio dai Tecnici dello Staff Federale Luca De Pedrini, Pierluigi Fornelli ed Egon Vigna. Con questi equipaggi sono stati quindi forniti al CONI tutti i nominativi delle classi per le quali finora la FIV ha confermato la partecipazione Olimpica, nomi che si aggiungono a quelli già proposti al Comitato Olimpico Nazionale nei mesi scorsi: Giulia Conti-Francesca Clapcich (Skiff Femminile 49er FX, CC Aniene-Aeronautica Militare), Vittorio Bissaro-Silvia Sicouri (Catamarano per equipaggi misti Nacra 17, Fiamme Azzurre), Flavia Tartaglini (Tavola Femminile RS:X, Fiamme Gialle), Mattia Camboni (Tavola Maschile RS:X, Fiamme Azzurre) e Francesco Marrai (Singolo Maschile Laser Standard, Fiamme Gialle). Restano in sospeso i doppi 470 Maschile e Femminile, le ultime due classi per le quali la Federazione Italiana Vela è in attesa di una comunicazione ufficiale da parte di World Sailing, la Federvela internazionale, che verosimilmente si esprimerà entro il 15 giugno.

Silvia Zennaro (Singolo Femminile Laser Radial) Nata a Chioggia (VE) il 26 ottobre 1989, iscritta alla Facoltà di Farmacia e tesserata per le Fiamme Gialle, il gruppo Sportivo della Guardia di Finanza, anche Silvia Zennaro è alla sua prima partecipazione Olimpica, culmine di un quadriennio in cui è costantemente cresciuta, fino ad affacciarsi stabilmente nella top ten della classe a livello internazionale. Già Campionessa Italiana di categoria nel 2014 e seconda nel 2015, al momento occupa la 26ma posizione nella Ranking List internazionale e nell’ultima tappa della Coppa del Mondo, in Francia, si è classificata 17ma. “Quello delle Olimpiadi è un obiettivo relativamente recente, ho iniziato a pensarci seriamente solo dal 2011, quando ho vinto il Mondiale della classe Europa”, spiega la Zennaro. “Sono sempre andata per gradi: all’inizio l’obiettivo era vincere una regata, poi una più importante, poi è arrivato il Mondiale. A quel punto c’è stata la decisione di passare a una Classe Olimpica, il Laser Radial, quindi lavorare per l’obiettivo Olimpiade: ora voglio continuare a crescere dando sempre il massimo”.

 

Lascia un commento