Campionato Europeo Sportboat, poche ore al via

Sono in acqua da domani a domenica 29 le 46 imbarcazioni iscritte al Campionato Europeo ORC Sportboat 2016 organizzato da Il Portodimare con l’Offshore Racing Congress.

Il Campionato è aperto alle imbarcazioni con certificato di stazza ORC di lunghezza fuori tutto tra 6 e 9 metri, dislocamento in assetto di stazza inferiore a 2000 kg e rapporto dislocamento/ lunghezza inferiore a 4,50. Per le imbarcazioni antecedenti al 2005 il rapporto disl/lung. può essere fino a 6.0.

Il programma entra nel vivo alle 9 di domani Giovedì 26 mattina con lo skipper meeting, appuntamento fisso in ogni giornata, quindi la cerimonia di apertura del campionato e alle 11:00 la partenza della prima regata sulle boe, bolina-poppa. Venerdì 27 alle 12:00 partenza della regata offshore; Sabato 28 alle 12:00 partenza delle regate tecniche sulle boe; Domenica 29 partenza delle regate tecniche sulle boe alle 12:00 e cerimonia di premiazione alle 18:00.
Le regate si svolgeranno nell’area antistante a Sottomarina , quindi le regate saranno ben visibili dalla spiaggia mentre la diga sarà un perfetto punto di osservazione per la partenza, l’arrivo e il giro di boa della regata lunga.

Nella Darsena Le Saline sono arrivati ormai tutti i concorrenti e sono in fase di ultimazione i controlli di stazza ” le 42 barche arrivate sono state tutte accuratamente controllate. Le operazioni sono state facilitate da una buona programmazione, dagli spazi disponibili e da uno staff molto preparato”ha detto Claudio Bertone, presidente della Commissione di Stazze.

Oggi in banchina sono stati avvistati Enrico “Chicco”Fonda ha con all’attivo un bella serie di risultati tra i Melges 20 e 24, J24, Ufo 22e Laser a bordo dell’ SB20Flexlogik, Andrea Casale, che ha al suo attivo tra gli altri un mondiale J24 sarà il tattico del Farr 280Adriatica, Fancesco Bianchi, prodiere di Francesca Salvà sul Nacra 17, a Chioggia su Gio.Chi, e Carlo Fracassoli, sail designer con un molti titoli nazionali sui più importanti monotipi e campione Mondiale ed Europeo Melges 24,in regata sul Protagonist 7.50Spirito Libero.

“Viviamo tutti a Istanbul e regatiamo insieme da quattro anni, facciamo almeno circa 8/10 regate l’anno , molte a Istanbul e non manchiamo di partecipare alla Marmaris Sailing Week: è una bellissima regata, nel sud della Turchia dove a novembre fa ancora caldo e dove ci sono molte barche in regata. Certamente la nostra vittoria più bella è stata sul lago di Balaton lo scorso anno dove abbiamo conquistato il titolo di Vice Campioni all’Europeo Sportboat, grazie al secondo posto” dice Sukru Sanusarmatore di Ruffles OD in arrivo dalla Turchia “Chioggia è molto bella, ed essere qui ci sembra ancora meglio che essere a Venezia perché è raccolta, con molti meno turisti e la gente è cordiale e cerca sempre di aiutarti”.

Per Lorenzo Bressani “è la prima volta che Raptor regata in rating, abbiamo sempre regatato in classe libera e domani per noi è veramente un banco di prova. Sarà tutto da scoprire”.

A fare gli onori di casa nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’evento, che si è svolta in serata presso la club house di Darsena Le Saline, è stato il presidente de Il Portodimare Gianfranco Frizzarin: “Finalmente dopo tanto sport parlato domani si scende in acqua ed inizia lo sport vero, dobbiamo ringraziare l’intera città di Chioggia per la risposta positiva ci che sta dando.”

“Si tratta di una manifestazione importantissima per la città tutta, un evento che ha la fondamentale capacità di conferire prestigio e lustro a Chioggia – ha dichiarato a margine della conferenza stampa il sindaco di Chioggia Giuseppe Casson – e ringrazio tutta l’organizzazione per i sacrifici compiuti al fine di creare questo splendido evento.”

Particolarmente interessante risulta essere la cena del sabato sera, che sarà offerta ai concorrenti dal mercato ittico di Chioggia come dichiara il direttore Andrea Venerucci:”Il padiglione delle vendite normalmente dedicato alla attività commerciale sarà, per una sera, vestito a festa e pronto per ospitare 400 persone sedute, servite con menù tipico chioggiotto che saprà valorizzare al meglio tutte le cose buone di Chioggia”.

Lascia un commento