Domani il via della 33esima Transadriatica

Sono pronti al via per la 33° Transadriatica, la regata organizzata dal Diporto Velico Veneziano e  aperta alle classi Orc e Family, 150 velisti e 30 barche. Giovedì sera alle 20.30 lasceranno la linea di partenza a sud della Bocca di Porto del Lido alla volta di Cittanova per la prima tappa in notturna. Il ritrovo per tutti gli equipaggi è già dal pomeriggio nella darsena grande dell’Arsenale alle 17 per il briefing seguito da un rinfresco. Verso sera lasceranno i gavitelli dell’Arsenale a motore per radunarsi a sud della diga di Lido San Nicolò pronte per segnale di avviso. Si annuncia una regata impegnativa, le previsioni meteo preannunciano pioggia e venti tesi. Dopo la partenza si navigherà verso nord, le imbarcazioni dovranno lasciare a destra le quattro boe che delimitano l’area marina protetta al largo di Bibione Pineta per poi dirigersi in direzione dell’arrivo tracciato tra la diga di Cittanova e una boa arancio. Dopo una notte e un’alba in mare i regatanti saranno accolti a Cittanova da una città in festa tra la tradizionale sagra del paese, un torneo di bocce e la cena organizzata per i regatanti.

Terminata la festa si torna in barca per la seconda tappa con partenza dalla diga di Cittanova. Il segnale di avviso è alle 20.30 di sabato e il percorso è lo stesso dell’andata ma in senso inverso: stavolta le boe che delimitano l’area protetta al largo di Bibione Pineta dovranno essere lasciate a sinistra. L’arrivo all’alba è tra le dighe del Porto di Venezia.

Classifiche e premi

Le classifiche sono stilate per categoria. Da una parte le classi Orc e dall’altra la Family. Quest’ultima correrà in tempo reale e non verranno applicati sistemi di compensazione. A Cittanova dopo la cena saranno premiati i vincitori della prima tappa per ogni categoria, e sarà assegnato l’annuale Trofeo Marco Boem alla prima imbarcazione iscritta a uno dei circoli della laguna veneziana che arriva a Cittanova. La coppa verrà assegnata definitivamente nel caso in cui un’imbarcazione la vinca per tre anni di fila, cosa che potrebbe succedere per la prima volta quest’anno a Chiaro di Luna del Circolo Nautico Chioggia che si è già aggiudicata la vittoria per due volte di fila. A Venezia ci sarà la premiazione finale al termine delle due prove e sarò organizzata in occasione della Regata dei Miti (10-11 settembre), regata organizzata sempre dal Diporto Velico Veneziano.

La storia

La Transadriatica si è corsa per la prima volta nel 1983 come regata in solitario. Dopo un’edizione particolarmente difficile dovuta alle cattive condizioni meteo, è stata trasformata in regata in equipaggio. Nei primi anni Duemila è stato modificato il percorso abbandonando Cittanova per Orsera e Porto Rose. Solo da un paio d’anni la regata è tornata alle origini tra la gioia degli abitanti di Cittanova che ogni anno preparano ai regatanti una festosa accoglienza. Il bando completo è su sito www.dvv.it

Lascia un commento