Palma Vela: Quantum Racing Vince e Convince

Quantum Racing non ha avuto un buon 2015 ma questo inizio di stagione parla chiaro: gli americani sono preparati per riconquistare la nuova stagione della 52 SUPER SERIES.
Hanno avuto alti e bassi nel warm up al Gaastra PalmaVela, ma dopo aver vinto dopo sette prove nella baia di Palma de Mallorca in una flotta altamente competitiva di 9 TP52, la squadra di Doug DeVos vuole imporsi tra i favoriti per vincere la prima tappa della 52 SUPER SERIES in Italia tra meno di tre settimane.

Le condizioni si sono dimostrate impegnative. Le brezze instabili e una flotta sempre molto compatta hanno reso il tutto estremamente difficile. In questa fase l’anno scorso c’erano molti TP52 di nuova forgia, molti ancora non competitivi e alcuni ancora non in acqua. Grazie ad un intero anno di regate nella 52 SUPER SERIES il livello della Gaastra Palma Vela è stato più alto che mai. Le piccole modifiche al set up delle barche del progetto Vrolijk per l’integrazione di nuovo modello ed un nuovo equipaggio sono stati tra le variabili che al Gaastra Palma Vela sono apparse più in evidenza.

Per Quantum Racing, Palma, dopo avere perso una settimana di test a Valencia in marzo, è stata la prima occasione di correre con Ian Moore nel ruolo di navigatore, Rodney Ardern in pozzetto, e James Dagg alle scotte. Ma un altro punto di forza per i campioni del 2013 e 2014 è stato ritrovare a pieno regime Terry Hutchinson alla tattica per tutta la stagione. A Palma gli americani vincono con sei punti di margine sul campione in carica delle series e iridato nel 2015 Azzurra. Quantum Racing ha vinto tre prove, condito da una vittoria fondamentale per l’ultima prova della serie, superando anche momenti no quando è incappata in due sesti posti consecutivi. Azzurra, la barca timonata da Guillermo Parada ha faticato molto per vincere una regata, il tutto è venuto fuori domenica dopo un briefing serale molto costruttivo. Sul podio in seconda posizione, chiudendo la domenica con due prove maiuscole ed una consistenza di risultati incoraggianti, mettendo dietro ancora una volta con due punti di vantaggio, Bronenosec di Vladimir Liubomirov, forse la squadra che ha migliorato maggiormente nel corso della regata finendo con un 2° ed un 3° posto di giornata.

La cosa più evidente è stata vedere come molti possono andare in testa alla regata, quattro team hanno vinto almeno una prova, Harm Muller Spreer e Platoon erano secondi ad un giorno dalla fine, un quarto ed un sesto posto li ha rilegati in quarta posizione nella classifica finale. Sarà caccia al punto in questa stagione che sta per iniziare.

Parlando dopo la regata finale di Domenica 8 maggio:

Abbiamo sempre voglia di vincere e di farlo ecco cosa è importante per noi . Ma siamo venuti qui per imparare e per preparare la nostra barca, mettendo in evidenza le nostre debolezze. Così, mentre siamo felici per la vittoria è importante per noi integrare i nuovi arrivati a bordo. Abbiamo avuto delle ottime sensazioni, un pò meno dopo due sesti posti un pò destabilizzanti. Ma sono assolutamente fiducioso che siamo in forma per andare a Scarlino [il primo evento delle 52 SUPER SERIES] e poter vincere. La flotta è così vicina, tutto così compresso. Sono stupito di come anche il momento più piccolo di incomprensione o interpretazione errata può significare perdere due o tre barche.”- Ed Reynolds (USA), manager del progetto Quantum Racing (USA)

Oggi abbiamo navigato molto meglio. Abbiamo avuto una riunione importante ieri sera e abbiamo cambiato l’atteggiamento abbiamo navigato come sappiamo fare ed il risultato è venuto fuori. E ‘stata una buona giornata per il team. Abbiamo fatto quello che volevamo nella prima prova e finito meglio in classifica generale, obbiettivo raggiunto direi. Nella seconda gara c’è voluto del tempo per le condizioni meteo non ideali e alla fine abbiamo condiviso il percorso di gara con le altre classi. Due volte abbiamo dovuto virare per un Wally 100 e questo ci ha messo in coda al gruppo. Ma siamo tornati chiudendo in quarta posizione, una bella rimonta. Credo che abbiamo migliorato e sono ragionevolmente felice. Noi siamo qui per vincere e quindi non posso essere felice per la seconda posizione, ma vedendo come si era sviluppata la settimana abbiamo bisogno di essere almeno soddisfatti.” – Guilermo Parada (ARG) skipper, Azzurra (ITA)
E ‘stata una buona regata per noi con un altissimo livello impostato da parte di tutti. Ognuna di queste barche potrebbe vincere la regata dopo lo start. Questo è un ottimo raffronto per capire come sarà la flotta alla prima regata di Scarlino. E’ tutto molto eccitante e siamo soddisfatto del risultato. Abbiamo lavorato bene con Ado Stead nel nostro nuovo pozzetto. E ‘bello avere un tattico in barca lavoriamo insieme come due tattici. È molto bravo. Per noi è stato bello finire in crescendo in questa ultima giornata, ci dà fiducia e sicurezza per andare a Scarlino a fine mese.” – Michele Ivaldi (ITA) alla tattica di Bronenosec (RUS)

Classifica finale Gaastra PalmaVela 2016:

1. Quantum Racing (Doug DeVos, USA) (1-2- 2-1-6-6-1) 13pts
2. Azzurra (Alberto Roemmers, GER) (2-5-4-4-4-1-4) 19pts
3. Bronenosec (Vladimir Liubomirov, RUS) (3-6-5-2-7-3-2) 21pts
4. Platoon (H. Müller-Spreer, GER) (6-3 -3-6-1-4-6) 23pts
4. Ran (Niklas Zennström, SWE) (5-7- 1-7-3-5-3) 24pts
6. Provezza (Ergin Imre, TUR) (9-1-8-9-2-2-5) 27pts
7. Alegre (Andy Soriano, USA/GBR) (4-4 -6-8-9-10-10) 41pts
8. Paprec (Stephane Neve, FRA) (8-9-9-5-5-7-7) 41pts
9. Sled (Takashi Okura, USA) (7-8-7-3-8-10-10) 43pts

Lascia un commento