La Guardia Costiera di Venezia dispone L’ormeggio in porto della DST Oslo

Nelle prime ore del mattino la motocisterna DST OSLO, cargo porta rinfuse battente bandiera panamense con 22 membri di equipaggio, fermata a causa di provvedimenti conservativi per debiti contratti dall’armatore, ha fatto il suo ingresso in porto dopo oltre un mese di sosta in rada. Consapevole delle possibili conseguenze negative sulle condizioni di vita dell’equipaggio dovute al protrarsi di una situazione così delicata, il Comando della Capitaneria di porto di Venezia, con l’importante contributo della locale Corporazione Piloti e dell’organizzazione di volontariato “Stella Maris Friends”, dopo aver seguito costantemente sin dal principio l’evolversi delle vicenda con frequenti controlli a bordo per monitorare lo stato di salute dei marittimi, il corretto funzionamento delle strumentazioni nonché la presenza di adeguate riserve di viveri e medicinali, ha convocato un tavolo tecnico di coordinamento con tutti gli Enti e gli operatori a vario titolo interessati. Si è quindi convenuto sulla prospettata opportunità di individuare un ricovero sicuro per la nave ed il suo equipaggio all’interno del bacino portuale. La nave è ora ormeggiata in sicurezza in banchina nel Porto di Marghera ed i marittimi potranno finalmente scendere a terra. L’evolversi della situazione non muterà, comunque, il livello di attenzione da parte della Capitaneria di porto che, oltre a seguire lo le condizioni dei marittimi coinvolti, sta promuovendo la verifica degli adempimenti per il loro rimpatrio in tempi brevi, d’intesa con le Autorità Diplomatiche estere competenti.

Lascia un commento