La vivace primavera della Vela

Mentre sono già 45 le barche provenienti da Italia, Svizzera, Francia, Russia, Turchia e Svezia iscritte al Campionato Europeo Sportboat 2016 che si svolgerà a Chioggia dal 24 al 29 maggio, Portodimare concede la tariffa di iscrizione agevolata ( 300 euro) fino al 18 Aprile. Il campionato si prospetta interessante e con un buon numero di campioni ad iniziare da Enrico Zennaro.

La Settimana Internazionale della Vela d’Altura organizzata dal CNAM di Alassio sembra aver rivissuto una nuova giovinezza e sul campo di regata non sono mancate le battaglie. A dominare la classifica Aurora, il Canard 41 di Paolo e Bruno Bonoro, al secondo posto Obsession, First 45 di Mario Rossello, e al terzo Giumat IMX 45 di Flavio e Bruno Trusendi, che è anche il primo in classe regata.

Con Pasquavela, la celebre regata organizzata dallo Yacht Club Santo Stefano, vinta da Low Noise II, Italia 9.98 F, di Giuseppe Giuffré, Campione del Mondo in carica ORC, con Lorenzo Bodini alla tattica, secondo il Grand Soleil 46 Pierservice Luduan di Enrico De Crescenzo è e Jawal 2 di Filiberto Gioia sul terzo gradino del podio, si apre la grande stagione delle regate che come sempre è ricca di appuntamenti sempre più qualificati, competitivi, adrenalitici e perché no scenografici grazie alle bellezze naturalistiche delle nostre coste e isole.

Il 10 Aprile il Circolo Nautico Riva di Traiano sarà il cuore della vela per le partenze della Roma X 2 e X Tutti e la Riva X 2 e X Tutti: la prima sul percorso Riva di Traiano / Ventotene / Lipari / Riva di Traiano – 530 miglia no stop, e la seconda da Riva di Traiano/Ventotene /Riva di Traiano – 220 miglia no stop. La Roma X 2 e la Roma X Tutti sono valide per la classificazione al Campionato Italiano Offshore 2016. Nella Roma X 1 ci sono anche Andrea Mura e e Giancarlo Pedote tra gli iscritti per battere il record che è di 37 ore e 48 minuti.

Con la seconda edizione si consolida il Trofeo Arcipelago Toscano, TAT : quattro tra le regate d’altura più significative del Tirreno, oltre 460 miglia, 8 giorni di navigazione, costituiscono un unicum creato da sei circoli che con la loro storia, passione, organizzazione e inventiva hanno saputo legare gli eventi per dare vita ad lungo percorso tra sport, natura, storia, cultura, ospitalità ed enogastronomia. La Lunga Bolina , 22/25 aprile , Circolo Canottieri Aniene – 1892 , da Riva di Traiano , Formiche di Grosseto, Porto Santo Stefano, Isola del Giglio, Giannutri, Riva di Traiano; Coppa Regina dei Paesi Bassi , 6/8 maggio, Circolo Nautico e della Vela Argentario, circa 116 miglia, da Porto Ercole ,Talamone , Formiche di Grosseto , Isola di Montecristo, Isola di Giannutri , Porto Santo Stefano; Silver Race , 21/22 maggio, Circolo Velico e Canottieri P. S.Stefano e Yacht Club Santo Stefano, circa 93 miglia , da Porto Santo Stefano , giro dell’ Isola d’ Elba , Punta Ala ; 151 Miglia, 2/4 giugno, Yacht Club Punta Ala e Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa, circa 151 miglia, da Livorno, Marina di Pisa, Giraglia, Isola d’Elba, Formiche di Grosseto, Isola dello Sparviero, Punta Ala .

 

Lascia un commento