Nuovo varo per il Cantiere Navale Vittoria

Nuovo “battesimo” per il Cantiere Navale Vittoria di Adria. Nelle acque del Canalbianco-Po si è svolta la cerimonia di varo della Blue Brother, imbarcazione da lavoro (Supply Vessel) destinata, con un contratto di noleggio, alla società Bambini di Ravenna, tra le più importanti compagnie italiane di trasporto marittimo, specializzata nell’erogazione di servizi di appoggio offshore. La nuova unità è di proprietà dell’Adriese di Navigazione, società armatoriale nonché holding del gruppo del quale fa parte il Cantiere Vittoria. A entrambe le società, “Adriese” e “Vittoria”, corrisponde la stessa compagine sociale, che fa capo alla famiglia Duò.

La Blue Brother è una nave da appoggio destinata a piattaforme petrolifere e installazioni offshore, al trasporto speciale (fino a 80 persone) e abilitata alla navigazione internazionale. Lunga 51,75 metri e larga 9,20 metri, il nuovo prototipo è in grado di raggiungere la velocità di 28 nodi. I lavori erano iniziati a marzo 2015 e si sono conclusi dopo solo un anno. Il valore della commessa è di 11 milioni di euro.

La costruzione di imbarcazioni di appoggio o Supply Vessels è una delle tante specializzazioni del Cantiere Navale Vittoria che, attraverso un costante lavoro di ricerca e innovazione sugli scafi, è riuscita a raggiungere performance considerevoli di velocità e tenuta al mare rispetto alle dimensioni e al materiale di costruzione, l’alluminio. La Blue Brother è dotata di un sistema di posizionamento dinamico prodotto dalla Kongsberg in classe DP2, che le consente automaticamente di mantenere la posizione modulando l’intensità e la direzione della spinta dei propulsori. L’imbarcazione è equipaggiata di quattro motori principali Cummins KTA50-M2 con una potenza di 1342 kW ciascuno a 1900 giri al minuto.

Non si tratta della prima consegna alla società Bambini. Il Cantiere Navale Vittoria ha già costruito navi dello stesso tipo, la Blue Mommy e la Blue Daddy, oltre a due Shuttle 200 per il trasporto passeggeri.

Il momento del varo – è stato il commento di Luigi Duò, presidente del Cantiere Navale Vittoria – rappresenta sempre il coronamento di uno sforzo collettivo che coinvolge con la stessa passione operai, progettisti e dirigenti. La flessibilità e l’agilità dell’organizzazione del cantiere ci ha permesso di coniugare rapidità di costruzione ed elevati standard qualitativi, rinsaldando un rapporto di collaborazione durevole con la società Bambini, di cui andiamo tutti orgogliosi”.

Lascia un commento