Nautica Italiana diserta Yachting in Venice

Nautica Italiana, la nuova associazione di categoria nata dalla scissione con UCINA Confindustria Nautica e che raccoglie tutta una serie di big del settore Da Perini ad Azimut-Benetti, da Baglietto a Ferretti non parteciperà a Yachting in Venice, il salone nautico organizzato proprio da UCINA e che si svolgerà dal 21 al 25 aprile prossimo a Venezia, in collaborazione con Expo Venezia.

A dare la notizia nel corso di una intervista rilasciata al quotidiano Il Tirreno è Giovanna Vitelli, manager del gruppo Azimut-Benetti –  di cui il padre Paolo è stato il fondatore – ed attuale consigliera nell’associazione guidata dal noto manager della nautica Lamberto Tacoli:”Non andremo – spiega Vitelli – anche per motivi logistici. Che senso ha un salone sull’Adriatico quando grande parte dell’industria nautica nazionale è posizionata sul mare Tirreno“.

Venezia quindi non vedrà la presenza dei marchi Perini Navi o gli yacht Benetti, ma anche i Crn e i Baglietto. Sono attesi comunque in Laguna importanti nomi nel settore della cantieristica che andranno a riempire le banchine espositive della fiera.

Quanto a Nautica Italiana Nautica Italiana prosegue l’idea di organizzare un evento che parli di barche ma che più in generale esalti il Made in Italy. La novità delle ultime ore è qeulla di una possibile grande manifestazione in terra ferma. Magari a Milano, definitivamente sdoganata da Expo come la città più glamour e viva d’Italia, ma che di nautica sa ben poco.

Lascia un commento