Tradotto in italiano il regolamento IRC 2016

E’ stato tradotto in italiano il Regolamento IRC 2016, sistema di stazza fino al 2000 denominato CHS che è stato distribuito in Italia, a partire dal 1990, dall’associazione degli armatori che all’epoca si chiamava AICI. Nel 1994 l’UVAI (Unione Vela Altura Italiana), di concerto con la FIV, ha adottato il sistema, insieme a quello IMS (ora ORCi), per l’attività agonistica e sportiva ufficiale con classifiche in tempo compensato.

Erano molti anni che il Regolamento IRC non veniva tradotto in Italiano, operazione che è stata ora effettuata dall’UVAI pensando di fare cosa utile e gradita a tutti quegli armatori che non hanno grande dimestichezza con i termini tecnici in lingua straniera. Ecco, quindi, la versione 2016 del Regolamento IRC aggiornata con le novità di quest’anno, che sono state riportate in colore rosso, precedute da una linea verticale a margine. In caso di dubbio o contestazione fa pur sempre fede la versione originale inglese.
Questa nuova versione del Regolamento IRC si applica a partire dal 1mo febbraio 2016. La parte C autorizza la pubblicità in conformità alla Regola 20 del Codice di Pubblicità dell’ISAF, mentre la parte D non permette pubblicità. Ogni autorità organizzatrice dovrà indicare nel Bando di Regata quale Parte verrà applicata, se non verrà precisata nessuna delle parti, sarà applicata la Parte C come impostazione predefinita.

Clicca qui per visualizzare il regolamento

Lascia un commento