Nuove commesse dalla Marina Tunisina per il Cantiere Navale Vittoria

Il Cantiere Navale Vittoria si è aggiudicato la commessa per la realizzazione di una nave scuola per la marina militare tunisina. L’unità navale sarà pronta per l’estate 2016 e verrà impiegata per le attività di formazione e addestramento dei sommozzatori del centro di formazione subacquea di Zarzis. La fornitura della nave scuola per i sommozzatori è parte dagli accordi di cooperazione internazionale tra l’Italia e la Tunisia sottoscritti lo scorso aprile. In base all’intesa il governo italiano contribuirà al finanziamento dell’equipaggiamento necessario. Il valore complessivo della commessa per l’unità navale è di 8 milioni di euro.

La nave, una monocarena lunga 36 metri e larga 8.5, è stata progettata per garantire stabilità di rotta e di piattaforma a qualunque andatura. L’imbarcazione può raggiungere una velocità massima di 17 nodi, una velocità di servizio di 12.5 nodi e potrà ospitare un equipaggio di 12 persone più 18 sommozzatori. Sarà completa di tutte le attrezzature necessarie a supportare le operazioni di immersione di sommozzatori e istruttori, nel rispetto delle principali norme internazionali e delle regolamentazioni.

Non è la prima volta che il Cantiere Navale Vittoria realizza unità navali destinate alle autorità tunisine. In base agli accordi del 2011 tra il governo italiano e quello tunisino per il controllo e il monitoraggio dei flussi migratori nel Mediterraneo, il cantiere veneto ha costruito per la marina militare e la guardia costiera tunisina 12 pattugliatori. “Per il cantiere e i suoi 65 lavoratori – commenta Luigi Duò, presidente di Cantiere Navale Vittoria Spa – questa commessa rappresenta un risultato che conferma la validità dei nostri investimenti in ricerca e innovazione, la centralità del cantiere nel mercato internazionale e garantisce continuità alla collaborazione e ai rapporti con le autorità e le istituzioni tunisine“.

Fonte: Rovigo Oggi

Lascia un commento