La scuffia di Lino Sonego Team Italia alle Extreme Sailing Series, il video e le foto

La seconda prova della seconda giornata dell’act 8 della Extreme Sailing Series™ sarà ricordato dal Lino sonego Team Italia come il momento più ad alta tensione della stagione. Una raffica inaspettata ha “ribaltato” letteralmente l’Extreme 40 italiano, mettendo in apprensione le migliaia di persone accorse per l’evento clou di questa stagione. Stanno tutti bene e dopo neppure trenta minuti, i ragazzi capitanati dallo Skipper Enrico Zennaro si sono fatti trovare nuovamente sulla linea di partenza.

Giornata maschia per tutti i team in regata nella baia di Sydney di fronte alla Opera House, raffiche di vento vicine ai trenta nodi, mani di terzaroli e colpi di scena a non finire, lo spettacolo ha preso pieno possesso di questo evento clou di fine anno.

Gli occhi sono senza alcun dubbio puntati su Leigh McMillan e sull’equipaggio di The Wave, Muscat, ma nulla si può togliere a Sap Extreme Sailing Team ed Oman Air che stanno battagliando punto a punto con il leader incontrastato di questa stagione 2015. L’Act 8 di Sydney, supportato da Land Rover, vale doppio punteggio perché è l’ultimo evento della stagione e la flotta sa benissimo il valore di ogni singola regata.

Il Lino Sonego Team Italia a Sidney è sceso in campo dopo una giornata intensa (quella di ieri) dove il team italiano ha subito un danno importante durante la settima regata e ha visto lo shore team lavorare a pieno ritmo per essere in acqua nel day2.

Pierre Pennec al timone (olimpionico nelle acque di Sydney 2000 con il tornado) insieme ad Enrico Zennaro nel ruolo di di Skipper e tattico, Stefano Rizzi trimmer, Nevio Sabadin randista e Tom Buggy a prua, hanno dato spettacolo, nel bene e nel male, la scuffia è arrivata per una raffica inaspettata e il “capitombolo” ha messo in apprensione un pò tutti.

Giorgio Martin, Team Manager e co-Skipper del Lino Sonego Team Italia: “Giornata complicata oggi a Sydney, dopo l’incidente di ieri il vento sostenuto l’ha fatta da padrone . Durante un ingresso in boa la barca si è cappottata, grazie a dio nessuno dei ragazzi si è fatto male e siamo rientrati in porto in sicurezza grazie al team dell’assistenza. Il tempo di sistemare la coperta e ci siamo ritrovati nuovamente sulla linea di partenza. Domani ci aspetta un’altra giornata dura, dobbiamo regatare concentrati e sperare che non ci siano altri contrattempi, il gruppo è solido e convinto di far bene per il rush finale.

Migliaia di spettatori sono attesi sul lungomare di Mrs Macquaries Point per assistere allo spettacolo degli Extreme 40 pronti a darsi battaglia sul campo di regata. Gli appassionati che non potranno essere presenti di persona, avranno la possibilità di seguire le regate in diretta su Fox Sports in Australia. Nel resto del mondo sarà possibile guardare le ultime regate della stagione in diretta sul sito ufficiale dell’evento dall’11 al 13 dicembre.

La photogallery con la sequenza della scuffia

Lo spettacolare video della scuffia

Lascia un commento