Il 2015 del Circolo Nautico Chioggia

Ancora una stagione ad ampio respiro il 2015 del Circolo Nautico Chioggia, 18 le regate e manifestazioni organizzate, buoni numeri dalla scuola vela di iniziazione e buona e qualificata partecipazione alle regate esterne in molte classi, il CNC si conferma come l’associazione velica più “versatile” tra le tante che, fortunatamente, stanno arricchendo il panorama velico della nostra città portando nuovi stimoli, nuove regate, nuova partecipazione.

Grande successo quest’anno per Chioggiavela Junior, il programma velico destinato alle scuole del territorio che nel 2015 ha coinvolto più di 300 allievi delle scuole elementari ponendoci al 1° posto tra i circoli della XII^ Zona come tesseramento per il progetto Vela Scuola. Sempre dai ragazzi più giovani sono arrivate grandi soddisfazioni per i colori sociali con la convocazione nel GAN (Gruppo Agonistico Nazionale) per Matteo Chiereghin e con l’affermarsi tra i Cadetti di Lorenzo Gavassini (Campione Zonale e 17° alla Coppa Primavela), Filippo Malieni (2° al Campionato Zonale e 33° alla Coppa Primavela) e Gabriele Gavassini, punta di diamante in Zona tra i Cadetti 2006.

La Classe Laser ha vissuto una stagione “sabbatica”, capita nel processo di ricambio generazionale che in qualche stagione ci siano “buchi” in qualche categoria, quest’anno tra i giovani del Laser è rimasto solo Mattia Santinato, già campione zonale 4.7 nel 2014 e quest’anno comunque riconfermatosi al 3° posto; già nel finale di stagione comunque c’è stato un interessante travaso di energie dalla squadra Optimist Juniores con il passaggio di categoria di Nicole Santinato, Matteo Chiereghin , Matteo Nordio, Boscolo Alessandro che andranno a formare una bella squadra per l’anno prossimo. Dal punto di vista organizzativo, soddisfazione per l’assegnazione della Selezione Optimist su due giorni, cosa che peraltro si ripeterà anche nel 2016 premiando così il nostro movimento giovanile con importanti manifestazioni “in casa” (il prossimo anno anche una Selezione Zonale Laser in ottobre).

Tra i veterani delle classi a deriva più storiche ancora una grande stagione nella Classe Dinghy con i grandi risultati a livello nazionale di Massimo Schiavon, 5° nel circuito nazionale Coppa Italia del Dinghy Moderno e 6° nel Circuito Nazionale del Dinghy Classico, per Massimo anche la vittoria nel Campionato Zonale, dove hanno ben figurato anche Fabrizio Brazzo e Ezio Donaggio vincitore tra l’altro del recente Campionato Invernale di San Giuliano. Nella Classe Snipe celebrata la 60^ edizione del Campionato dell’Adriatico con il gemellaggio con il Piada Trophy che ha portato a Chioggia i migliori equipaggi della Classe a livello nazionale e alcuni ospiti stranieri di grande rilievo; tra le regate esterne grande prova di Corrado Perini e Daniela Berto al Campionato Italiano Master di Bracciano dove hanno conquistato il 4° posto overall e il 3° di categoria dietro ai fortissimi triestini Rochelli e ad un velista pluridecorato come Luca Santella, più volte olimpionico in diverse classi.

Ma sta crescendo l’attività del CNC anche tra le categorie maggiori, se la Classe Meteor è stata sempre ben rappresentata al nostro circolo (due titoli italiani con Franco Corazza) la novità è la crescita della Classe Minialtura adesso rappresentata da ben 4 imbarcazioni, ai pionieri di Oca Gialla (quest’anno vincitori di categoria alla Veleziana) si è affiancato dapprima il J24 sociale Gaia, autore di una stagione impegnativa con il Team Le Strambe guidato da Lisa Locatello, e poi il Melges 24 Enjoy e infine il Blu Sail 24 Magia. Tornando alla Classe Meteor è sfuggito il titolo nazionale al nostro campionissimo Enrico Zennaro, 4° dopo un campionato condotto in testa, buoni risultati a livello zonale per i Meteor Asiatyco ed Engy e per Suresh Pugiotto ed Edoardo Marangoni, vincitori su Serbidiola del PdM del Campionato Zonale.

Nell’altura grandi soddisfazioni da Silvio Sambo sempre ai vertici delle grandi classiche (500, 200, RiGaSa) e che con Demon X ha ottenuto piazzamenti di rilevo nel circuito nazionale offshore, buoni risultati dalle nostre imbarcazioni più competitive (Fiordiluna, Dakota, Blu X, Artemisia) nelle manifestazioni più classiche dell’Adriatico e grande soddisfazione per i numeri nelle nostre regate Open, tutte attestate attorno alle 40 presenze.

Capitolo Zennaro: mentre seguiamo con grande simpatia la campagna olimpica di Silvia Zennaro (nostra socia e tesserata CdV Venezia, lo precisiamo sempre per correttezza), Enrico Zennaro aggiunge altri tasselli al suo mosaico di titoli e grandi esperienze; quest’anno titolo mondiale Swan 60, 2° al Campionato Italiano Minialtura, 4° al Campionato Italiano Meteor e poi le fantastiche esperienze di Trofeo Gorla e Centomiglia sulla “barca venuta dal mare” il TP52 North West Garda e sui catamarani dell’Extreme Sailng Series; infine Nicola Zennaro, con Enrico 2° all’Italiano Minialtura e con il team di Sideracordis 3° al Mondiale ORC di Barcellona.

Pensiero finale per Chioggiavela, quest’anno giunta alla 4^ edizione, la manifestazione cresce nel suo complesso con un coinvolgimento sempre maggiore della città, fatica a crescere la regata “bloccata” su numeri interessanti ma tutto sommato inferiori alle aspettative. Il nostro lavoro per il 2016 sarà in questa direzione e su questa manifestazione perché ci crediamo e pensiamo possa diventare, con l’aiuto di tutto il movimento velico chioggiotto, la manifestazione di riferimento per tutta la vela locale.

Lascia un commento