Iniziata oggi da Chioggia l’ultima missione di Nave Maestrale

È iniziata oggi da Chioggia l’ultima missione di Nave Maestrale, la prima unità dell’omonima classe di otto navi gemelle, la cosiddetta Classe Venti composta dalle navi Maestrale, Grecale, Libeccio,Scirocco, Aliseo, Euro, Espero e Zeffiro.

Si tratta di navi che hanno rappresentato la vera spina dorsale della Squadra Navale, partecipando con successo a numerose operazioni a tutela degli interessi nazionali nei mari del mondo. Più di trenta anni fa la costruzione e l’entrata in servizio di queste Unità rappresentò il rilancio operativo della nostra flotta e testimoniò al mondo l’eccellenza della cantieristica italiana.
La situazione finanziaria della Marina e la vetustà della flotta impongono una sensibile riduzione del numero delle unità della nostra Squadra Navale. Di conseguenza, seppure a malincuore, la Marina é costretta a privarsi di nave Maestrale che sarà dismessa alimentando inesorabilmente il processo di forzato ridimensionamento del numero di navi della Marina.

Nave Maestrale al termine di un impegno in Mar Adriatico, sulla via del ritorno alla base navale di La Spezia, toccherà per l’ultima volta alcune città per salutare la popolazione locale, permettendo  così di poterla visitare, effettuare uscite in mare, prendere parte a mostre itineranti e partecipare adeventi culturali e di beneficenza che saranno organizzati a bordo. Prima tappa, martedì, ad Ortona, in Abruzzo.

Lascia un commento