Conclusa la 10^ edizione del Regional Seapower Symposium di Venezia

Si è chiuso oggi, dopo due giorni di incontri e dibattiti, il 10° Regional Seapower Symposium of the Mediterranean and Black Sea, il forum marittimo internazionale svoltosi, dal 21 al 23 ottobre, nella Sala Squadratori dell’Arsenale di Venezia.

Un meeting al quale hanno preso parte i rappresentanti delle marine militari di 38 Paesi e 7 organizzazioni mondiali e che ha avuto al centro dei dibattiti la sicurezza marittima, i cambiamenti climatici e la cooperazione tra le stesse marine, anche alla luce dell’escalation del conflitto mediorientale, la crisi libica, le tensioni sulle sponde del Mar Nero, con l’evoluzione del terrorismo e l’aumento del fenomeno dell’immigrazione.

Il Capo di Stato Maggiore della Marina, ammiraglio di squadra Giuseppe De Giorgi, durante l’intervento conclusivo del X Simposio ha detto: “Bisogna lavorare in modo da avere la certezza che il mare sia utilizzato legittimamente e in modo ecosostenibile. In questo la Marina deve svolgere un ruolo fondamentale, avvalendosi di una linea di cooperazione internazionale tra le marine come moltiplicatore di forze”.

Nel corso della due giorni di incontri, sono stati firmati accordi bilaterali tra i paesi partecipanti, in particolare la Nigeria è entrata a far parte della comunità del Trans Regional Maritime Network (T-RMN).

Nel suo intervento, il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, ha sottolineato il ruolo che svolge la Marina Militare, nello specifico in operazioni nel Mar Mediterraneo, Mare Sicuro e EunavforMed e i risultati ottenuti, non ultimo quello di nave Fasan e del suo equipaggio che è recentemente intervenuta a 90 miglia dalle coste libiche per intercettare una rete di scafisti, consegnandone ben 17 alla giustizia. Il Ministro ha tenuto a precisare che l’operazione è stata una tra le più brillanti che la Marina Militare ha portato a termine.

Il 10° Simposio si è svolto, tra gli apprezzamenti generali, nella rinnovata Sala Squadratori dell’Arsenale che, come ha sottolineato l’ammiraglio Giuseppe De Giorgi, é il primo di una serie di restauri che vedrà protagonista la Marina Militare con la la città di Venezia, una delle storiche quattro repubbliche marinare, per rilanciare ulteriormente in campo internazionale la cultura marittima. Il Simposio è stato l’occasione per inaugurare questo spazio che potrà essere impiegato anche per eventi non esclusivamente di carattere militare.

Il programma della tre giorni è stato anche arricchito dalle esibizioni della Banda Musicale della Marina e del Plotone di Alta Rappresentanza.​

Fonte: Marina Militare

Lascia un commento