A Matteo Pecoraro la Barcolana Young

Nemmeno la pioggia è riuscita a fermare i quasi quattrocento Optimist, che ieri hanno disputato tre prove, con l’obiettivo di dare il meglio nella Barcolana Young.

La regata, sostenuta dalla Fondazione CRTrieste e dalla Provincia di Trieste, ha visto vento fino a dieci nodi e la determinazione dei timonieri, che non hanno mollato un metro nemmeno sotto l’acquazzone, arrivato dopo che nella seconda prova il vento aveva rinforzato e reso i giochi più complicati.

La terza prova di giornata, che ha permesso di chiudere in bellezza la Barcolana Young, si è disputata invece con vento leggerissimo e i timonieri hanno dovuto fare la differenza in termini di tattica.

Sul fronte dei risultati, la vittoria tra gli Juniores va a Federico Caldari (CV Cesenatico), seguito da Demetrio Sposato (Club Velico Crotone) e Matej Planinsic (J.K. Pirat Portoroz), mentre tra i piccoli Cadetti sui gradini del podio sono saliti nell’ordine Matteo Pecoraro (Cdv Asd), Marco Gradoni (C.N Fanese) e Massimiliano Antoniazzi (Y.C. Adriaco). Nella classifica femminile Juniores le prime tre sono Irene Calici (S.N Pietas Julia), Nina Cattai (Circolo della Vela Muggia) e Nina Skopac (CLIVO), mentre in quella Cadette, Tea Peteh (J.K. Maestral Rovinj), Franziska Steinlein (Bayerischer Yacht Club), Aurora Palko (J.K. Delfin). La regata era valida anche come prova finale del circuito Kinder + Sport.

Grande divertimento a terra con la tradizionale premiazione caratterizzata dai tantissimi premi a estrazione. “Abbiamo battuto il maltempo – ha commentato il direttore sportivo giovanile della Svbg, Alessandro Bonifacio – ci è voluta tutta l’esperienza e la determinazione di giudici e comitato di regata per riuscire a portare a casa tre prove tecnicamente molto valide. Bravi tutti i ragazzi, che hanno regatato con condizioni difficili trovando la giusta concentrazione per non perdersi nei salti di vento”.

Foto Credit: emme&emme

Lascia un commento