Da La Spezia a Venezia con una barca ricavata da una macchina, bloccato a Roma

Alle 12.00 di domenica scorsa, la sala operativa dei Vigili del Fuoco di Roma, ha segnalato al 113 della Questura capitolina la presenza sul fiume Tevere di un natante ricavato dalla scocca di un’autovettura con a bordo una persona che navigava tra Ponte Vittorio e Ponte Milvio.

Il natante, bloccato, è stato messo in sicurezza dai Vigili del Fuoco all’altezza del Lungotevere della Vittoria. Il pilota, un cittadino italiano di 40 anni, è stato accompagnato dagli agenti della Polizia di Stato presso il commissariato Borgo per gli accertamenti.

Il soggetto ha riferito di essere partito da La Spezia e di voler raggiungere Venezia con l’insolito mezzo.

Il quarantenne, è risultato essere già diffidato da diverse capitanerie di Porto, a navigare con l’insolita imbarcazione, che però almeno stando a quanto fin qui visto, naviga perfettamente.

Lascia un commento