ChioggiaVela 2015, la vittoria va ad Onda Vagabonda

Si è conclusa nella giornata di domenica l’edizione 2015 di Chioggia Vela, la manifestazione organizzata dal Comune di Chioggia con la collaborazione del Circolo Nautico Chioggia e di tutte le associazioni sportive della zona.

Complici delle previsioni meteo non troppo favorevoli fin dall’inizio della settimana i numeri registrati da questa edizione non si possono di certo definire in linea con le previsioni della vigilia (le ottanta barche previste ed annunciate non si contano nemmeno sommando i partecipanti di tutti e tre gli eventi sportivi in calendario).

Un vento da NordEst che fin dal mattino soffiava su Chioggia solo verso ora di pranzo induce il comitato di regata a richiedere l’autorizzazione in capitaneria per la disputa di una regata lagunare e a vele bianche, che prevedeva la partenza dinnanzi il bacino della Marittima ed il percorrere per due volte in senso antiorario il Canale della Perognola. Cambiano così a tavolino i grandi favoriti della vigilia, con Il Moro di Venezia – vincitore della scorsa edizione – costretto all’ormeggio a causa del suo pescaggio ( i 5 mt del bulbo non gli avrebbero permesso di navigare in laguna) ed il Melges 24 di Arkanoè AleAli by Montura che comunica il suo ritiro ed opta per un allenamento in mare aperto in vista dell’importante trasferta di Luino per il circuito delle Audi Tron Sailing Series. Usciti di scena i vincitori delle due ultime edizioni restano così ancora in gioco per il Line Honours l’Ufo 28 di Alessio d’Avanzo e l’X-35 Demon X.

A spuntarla su tutti a sorpresa è però Onda Vagabonda, il Janneau 49 di Ugo Bolzonaro, che precede di una manciata di secondi l’Ufo 28 Non c’è problema di Alessio D’Avanzo e, un po’ più indietro, l’X-35 Demon X precede Blu X. Bisognerà quindi attendere qualche minuto prima di vedere tagliare l’arrivo Vento Blu e quindi in rapida sequenza Maramao, Avatar, Oca Gialla ed a seguire tutti gli altri.

Vittorie di classe quindi per Onda Vagabonda (classe A), Demon X (classe B), Trappolino (classe C), Non c’è problema (classe D), Maramao (classe E), Oca Gialla (classe F).

Premi speciali assegnati a Maramao per il progetto “TuttaChioggiaVela” e per Non c’è problema che vince la coppa messa in palio dallo YC Padova per il primo di categoria, Trofeo Ricordo di Jonathan a Maramao, Trofeo Città di Vicenza a Demon X mentre il Trofeo Stefani Testoni per il primo overall Crociera si va a sommare quest’anno al Trofeo Corazza per il primo overall Regata, al Trofeo Città di Chioggia per la line honours e al nuovoTrofeo Adriatic LNG per il primo assoluto e vanno tutti a Onda Vagabonda di Ugo Bolzonaro del Circolo Velico Il Portodimare.

Conclusione di manifestazione nello splendido salotto cittadino di Piazzetta Vigo, con gli interventi del Sindaco Giuseppe Casson, dell’Assessore alle attività produttive Marco Dughiero, del Presidente di Pro Loco Marco Donadi, di Lisa Roncon per Adriatic LNG, e del Comandante di Porto Luca Cardarello oltre a quello del padrone di casa, il Presidente di Circolo Nautico Chioggia Antonio Vianello che danno l’appuntamento al 2016.

L’augurio è quello di vedere finalmente una manifestazione in crescita, in linea con il potenziale della stessa e dell’intera città.

Lascia un commento