Bolzan a ChioggiaVela: l’emozione di andare per mare

La Volvo Ocean Race si è chiusa oramai da qualche mese ma il suo racconto continua ad emozionare.

È il caso della serata avvenuta ieri a Chioggia presso l’auditorium comunale e che ha visto come ospite Alberto Bolzan, l’unico verista italiano a parteciparvi. L’incontro era inserito all’interno del cartellone di eventi di ChioggiaVela, la manifestazione organizzata dal Comune di Chioggia in collaborazione con il Circolo Nautico Chioggia.

Dinnanzi una platea non certo gremita, ma in ogni caso con un discreto numero di partecipanti, il velista 33enne di Roman d’Isonzo – intervistato da Dario Malgarise – ha ripercorso grazie anche al contributo di piccoli video alcune delle tappe più importanti della sua carriera, sia come velista che come marinaio. Dai primi corsi di scuola vela al 470, dagli esordi della sua carriera alla chiamata di Esimit nel 2005, per concludere con la recente convocazione di Alvimedica al giro del mondo, e quindi la sua preparazione, il come affrontarla e in conclusione l’incidente di Team Vestas, che ha visto proprio l’equipaggio di Bolzan protagonista nel prestare i primi soccorsi.

Bolzan non ha potuto non ricordare il suo legame con Chioggia, fin da piccolino veniva a regatare con gli Optimist, per poi passare agli IMS  e quindi in ricordo è andato al Campionato Invernale del Circolo Velico Il Portodimare con gli amici Franco Corazza e Marco Schiavuta.

Il programma di ChioggiaVela prevede per oggi la regata “Sopra i venti” dedicata alle imbarcazioni con più di venti anni, mentre nel tardo pomeriggio sarà la volta della Meteor al Crepuscolo, una veleggiata dedicata ai monotipo nel bacino di Vigo.

Lascia un commento