European Sailing League: La vittoria va ai norvegesi del Konelig Norsk Seilfornerig

I norvegesi del Konelig Norsk Seilfornerig sono i campioni europei della Sailing Champions League. Al termine di 40 impegnative regate disputate in tre giorni a Porto Cervo per l’organizzazione dello Yacht club Costa Smeralda, l’equipaggio norvegese ha vinto con ampio vantaggio la Champions League della vela, che vede opposti nella finale europea i migliori yacht club di 14 Paesi.
Ottima la prestazione dell’Italia, che ha piazzato in seconda posizione il team dello Yacht Club Costa Smeralda che grazie ad una wild card ha potuto schierare un timoniere di livello internazionale come Flavio Favini, migliorando notevolmente le prestazioni della passata edizione. La medaglia di bronzo è andata al team russo dello Yacht club Navigator.
La Lega Italiana vela conta anche sul Club Canottieri Roggero di Lauria (Matteo e Francesco Ivaldi, Marco Bruni e Filippo Lamantia), che ha chiuso in settima posizione e sul 25.o posto finale per la Società Velica di Barcola e Grignano, che diversamente da molti dei team presenti ha scelto di schierare al via non i numerosi velisti professionisti associati al circolo, ma il presidente Mitja Gialuz, il vicepresidente Mauro Parladori, e i direttori sportivi Dean Bassi e Alessandro Bonifacio, una scelta legata al particolare spirito di questo yacht club, impegnato in questi giorni nell’organizzazione degli ultimi dettagli della Barcolana, in programma a Trieste l’11 ottobre.
Sono particolarmente soddisfatto per questi tre giorni di grande vela – ha dichiarato il presidente della Lega Italiana Vela, Roberto Emanuele de Felice – abbiamo assistito a regate molto combattute anche in condizioni di vento estremamente forte. La Lega europea della vela ha dimostrato tutto il proprio valore, selezionando nel corso del 2015 i migliori equipaggi e dando vita a un evento ad elevato tasso tecnico, di grande spettacolarità e grazie potenziale per quanto riguarda l’appeal nei confronti degli sponsor. Dal punto di vista della Lega italiana, si tratta ora di lavorare e investire per aumentare il numero di circoli affiliati, al fine di costruire una selezione nazionale che esprima al meglio e metta ancora più in evidenza la grande capacità dei circoli velici e dei velisti italiani“.
A ottobre la Lega Italiana Vela organizzerà un’assemblea dei circoli iscritti, aperta anche a tutti gli altri yacht club, affinché lo spirito, il programma delle regate e la logica della Champions League possa essere condivisa e divulgata.
Non posso che ringraziare – ha concluso de Felice – lo Yacht Club Costa Smeralda che ha ospitato l’evento, e congratularmi sia per il risultato sportivo ottenuto, sia per la splendida accoglienza ai 120 velisti europei e ai loro accompagnatori, che in questi giorni hanno visto il meglio di Porto Cervo, dal forte vento al perfetto campo di regata, al fascino di una location unica al mondo“.

 

Lascia un commento