Finalmente le regate al CICO di Napoli, in evidenza Laura Cosentino

Sole, vento e regate: la combinazione perfetta e agognata dagli oltre 250 atleti impegnati nel Campionato Italiano Classi Olimpiche, si è materializzata alle 14:30 di oggi, quando all’improvviso, dopo una mattinata di afa e bonaccia, il golfo di Napoli si è “acceso”, regalando una brezza di circa 8 nodi d’intensità che ha consentito ai Comitati di Regata di allestire rapidamente i campi in cui sono state distribuite le dieci flotte delle classi olimpiche, più la classe paralimpica dei 2.4 mR, che concorrono all’assegnazione dei titoli Italiani.

Una raffica di entusiasmo e di adrenalina, che dopo la giornata persa ieri a causa della completa e perdurante assenza di vento (con conseguente annullamento di tutte le regate in programma), ha dato una scossa a quest’attesa edizione del CICO organizzata da un Comitato coordinato dalla V Zona FIV e formato dai tre Circoli nautici più antichi della città (Circolo del Remo e della Vela Italia, Reale Yacht Club Canottieri Savoia e Club Nautico della Vela) con sede a Santa Lucia, evento che si concluderà domenica con le ultime prove della serie.

Le regate, quindi: soltanto una prova per la classe Laser Radial, due per i 49er, 49er FX, Nacra 17 e 2.4 mR, tre per le tavole a vela RS:X uomini, donne e Youth, mentre le flotte dei Finn, dei 470 (uomini e donne) e del Laser Standard sono rientrate a terra senza aver concluso nemmeno una prova, rimandando di fatto a domani (con segnale di avviso alle ore 11 per tutte le classi) l’esordio vero e proprio in questa edizione del Campionato Italiano Classi Olimpiche, vento permettendo chiaramente. Le previsioni per domani, e soprattutto per domenica, sono comunque migliori rispetto a questi primi due giorni di grande afa, una complessa situazione meteo che di fatto ha bloccato lo sviluppo della classica termica che abitualmente soffia su questo golfo che ha un legame strettissimo con la vela, vedi la disputa, nel lontano 1960, delle regate olimpiche e la forte candidatura per ospitarle nuovamente fra nove anni, nel caso in cui il CIO decida di assegnare a Roma le Olimpiadi del 2024.

Sono chiaramente soddisfatta della vittoria di oggi – dichiara Laura Cosentino – mi sono allenata molto in questo periodo, mi sento in forma, e oggi ho regatato bene, quindi la vittoria è il risultato dell’ottimo lavoro che sono riuscita a portare avanti. Chiaramente siamo solo all’inizio, ma un esordio del genere è comunque gratificante e mi fa affrontare il week end con una maggiore consapevolezza dei miei mezzi”.

Ricordiamo che la base logistica dell’evento è stata allestita presso la Rotonda Diaz, dove è stato organizzato, con il supporto logistico del Tennis Club Napoli, un Villaggio della regata di oltre 5000 mq destinato ad accogliere atleti, dirigenti, accompagnatori e appassionati, mentre le competizioni si svolgono nello specchio d’acqua compreso tra Castel dell’Ovo e Posillipo.

A seguire i primi tre di ogni classe.

49er

1.Cherin-Tesei (4-1); 2.Angilella-Zucchetti (1-4); 3.Tita-Cavalli (3-2).

49er FX

1.Raggio-Bergamaschi (2-1); 2.Conti-Clapcich (1-2).

Nacra 17

1.Bissaro-Sicouri (2-1); 2.Porro-Micol (1-2); 3.Bressani-Banti (3-3).

Laser Radial

1.Laura Cosentino; 2.Tania Ellas Calles (MEX); 3.Maelle Frascari.

RS:X uomini

1.Mattia Camboni (2-1-1); 2.Federico Esposito (1-2-2); 3.Michele Citadini (3-3-4).

RS:X donne

1.Laura Linares (1-1-3); 2.Marta Maggetti (2-3-2); 3.Flavia Tartaglini (3-4-1).

RS:X youth

1.Francesco Tomasello (1-2-1); 2.Matteo Evangelisti (2-1-4); 3.Carlo Ciabatti (5-3-2).

2.4 mR

1.Antonio Squizzato (1-1); 2.Daniele Malavolta (2-5); 3.Pasquale Lapera (4-3).

Foto: Fabio Taccola/AGnetwork/FIV

Lascia un commento