Jack up, una nave da 55 milioni già in avaria

Una nave costata 55 milioni di Euro ma che non ha mai preso ufficialmente il largo. Un mezzo che, poco prima di andare in pensione, il presidente del Magistrato alle Acque, Patrizio Cuccioletta – poi arrestato nell’ambito dello scandalo Mose – definiva «un gioiello della tecnica, all’avanguardia nel mondo».

Da mesi è ormeggiata dinnanzi all’Arsenale ed attende il collaudo definitivo. Stiamo parlando del “jack-up”, costruito dal Consorzio Venezia Nuova per la rimozione e il trasporto delle paratoie del Mose.

Ma il jack-up – come racconta oggi La Nuova Venezia –  non si è mai mosso dal suo ormeggio. Il motivo? Non funziona. E una delle quattro grandi gambe in acciaio che servono per ancorare al fondo il marchingegno e poi svitare le paratoie da 30 metri per venti non ha retto alla prima prova.

Lascia un commento