Jesolo, la Guardia Costiera blocca baby comandante

Qualche giorno fa la guardia costiera di Jesolo ha fermato un’imbarcazione che tranquillamente stava viaggiando in una zona interdetta alla navigazione perché riservata ai bagnanti. Ma la sorpresa non è stata tanto la condotta irregolare del conducente, bensì il fatto che il “timone” del tender era in mano a un ragazzino veneziano di soli dodici anni, non in grado dunque di avere il controllo completo sul natante da diporto a motore.

Solo grazie all’intervento immediato delle forze dell’ordine si sono evitati guai. Il giovane infatti giovedì scorso si divertiva a scorrazzare all’interno della fascia di cinquecento metri dalla riva andando a zig zag in un punto in cui avrebbe potuto imbattersi anche in qualche bagnante. A poca distanza l’imbarcazione “madre” con i genitori, correttamente ormeggiata nella zona delimitata da boe. Il dodicenne dunque avrebbe potuto ferire con l’elica del motore chi si fosse suo malgrado trovato in traiettoria. Per lui, o meglio per il padre visto che il minorenne vista la sua giovane età non era sanzionabile, una multa piuttosto salata. Anche perché in generale si può condurre una imbarcazione solo da sedici anni in su.

Lascia un commento