Extreme Sailing Series: Lino Sonego Team Italia attacca il secondo posto

Non c’è ombra di dubbio, la terza giornata di regate conferma lo stato di forma del Lino Sonego Team Italia che a San Pietroburgo mantiene la posizione sul podio ad un solo punto dalla seconda piazza occupata dal Red Bull Sailing Team, domani sarà battaglia senza esclusione di colpi nell’ultimo giorno dell’Act 6 delle Extreme Sailing Series ™ supportato da SAP. In testa gli omaniti di The Wave, Muscat che hanno un bel vantaggio sugli austriaci e Lino Sonego Team Italia.

Un’altra giornata da incorniciare per il Lino Sonego Team Italia, la terza da protagonista a San Pietroburgo, partenza con il botto, due vittorie che mettono subito le cose in chiaro: il podio è alla portata del team italiano e nulla vieta di pensare anche al secondo gradino. Il team capitanato dallo skipper Enrico Zennaro – che schiera al timone Arnaud Psarofaghis – ha messo a segno, come detto, due vittorie, proprio in apertura e poi delle buone regate sempre in zona podio, un secondo ed un terzo posto chiudono il ricco bottino odierno. Oggi si sono visti ancora miglioramenti nelle manovre, l’affiatamento del team è fondamentale e i risultati si vedono. Grazie ad una costanza nei risultati al vertice si consolida il vantaggio del leader del circuito The Wave, Muscat, timonato dal britannico Leigh McMillan, in seconda posizione il Red Bull Sailing Team, tallonato ad un solo punto il Lino Sonego Team Italia che dovrà dimostrare nell’ultima giornata (domani a partire dalle 13:00) di essersi meritato questo posto tra i leader di tappa. Dietro è cambiato qualcosa, arriva in quarta posizione Oman Air, seguito da SAP Extreme Sailing Team, Gac Pindar, Gazprom Team Russia che perde posizioni e Team Turx.

Enrico Zennaro, Skipper e Tattico, del Lino Sonego Team Italia: “Oggi è stata proprio una bella giornata, iniziare subito con due vittorie ci ha caricato molto, è un emozione forte. Oggi per tutta la giornata eravamo quasi sempre al secondo posto di tappa e siamo solo ad un punto dai secondi, noi ci crediamo, stiamo facendo bene, non dobbiamo perdere la testa e dobbiamo regatare in maniera consistente, rispetto all’inizio posso dire che ci crediamo.

Nevio Sabbadin, Mainsail Trimmer del Lino Sonego Team Italia:”Dal punto di vista delle manovre stiamo migliorando giorno per giorno, imparando molto da ogni regata, in queste manche molto tirare e corte basta veramente poco per finire dietro, più che di sbagli si può parlare di piccole indecisioni che possono costare tantissimo, noi ci stiamo lavorando e questo ci fa capire che possiamo migliorare ancora. Siamo molto soddisfatti e convinti che abbiamo fatto dei passi in avanti, rimaniamo concentrati e tranquilli, abbiamo le carte giuste“.

Giorgio Martin, co-Skipper Team Manager del Lino Sonego Team Italia:”La partenza col botto questa mattina ci ha messo subito di buon umore, a bordo si respira un bel clima. Le manovre pulite, le chiamate continue e il costante confronto stanno permettendo al team di fare veramente bene. Domani sarà una giornata difficile perchè sono previste condizioni di vento leggero, cercheremo di consolidare quanto ottenuto fino ad oggi, è un occasione importante quella di finire sul podio e i ragazzi ne sono assolutamente coscienti e convinti di poter far bene.

La regata sarà ospitata dallo Yacht Club San Pietroburgo. Saranno disputate un massimo di otto prove ogni giorno. Da domani prenderà vita anche il villaggio regate che sarà aperto sull’isola di Zayachii presso la fortezza di Pietro e Paolo.

Il video intervista ad Enrico Zennaro

Lascia un commento