Oggi le medal race del Test Event di Rio

Il Test Event delle classi olimpiche a Rio de Janeiro si avvia verso la conclusione, con tre Medal Race da non perdere oggi: Francesco Marrai scende in acqua da leader della classifica dei Laser Standard, stessa posizione che occupano Giulia Conti e Francesca Clapcich tra i 49er FX, mentre Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri, oggi vincitori di una prova, partono da settimi tra i Nacra 17. Regate già concluse invece per le tavole a vela RS:X, con un buon Mattia Camboni che si classifica nono e Flavia Tartaglini tredicesima.

Tanta vela nelle acque di Rio da Janeiro per la sesta giornata del Test Event delle classi olimpiche: l’intenso programma di oggi, che prevedeva anche il recupero delle prove perse nei giorni scorsi, è stato quasi completato del tutto, grazie a un vento che ha soffiato tra gli 8 e i 15 nodi sia dentro che fuori la baia di Guanamara. Condizioni comunque difficili, a causa delle continue oscillazioni della brezza e della sua instabilità, vedi la seconda prova del giorno della classe 49er FX che si è conclusa con solo tre barche (sulle 19 totali) in grado di concludere la regata entro il tempo limite (e le altre, a partire da Giulia Conti e Francesca Clapcich che avevano tagliato il traguardo al quarto posto, con un pesante DNF da mettere a referto, che è stato scartato dalle italiane). Un potenziale macigno da sopportare per molti, ma non per le due azzurre, che hanno chiuso la prova successiva al quarto posto, risultato che unito all’ottimo secondo ottenuto nella regata d’apertura, le ha proiettate in vetta alla classifica con nove punti di vantaggio sulle seconde, le brasiliane Grael- Kunze, quando manca solo la Medal Race alla conclusione del loro Test Event.

Medal che ha disputato oggi Mattia Camboni (sesto sul traguardo e buon nono nella classifica finale) e che domani vedrà impegnati altri tre azzurri, Francesco Marrai nella classe Laser Standard e l’equipaggio del Nacra 17 formato da Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri.
Come Conti-Clapcich, anche Marrai scenderà in acqua da leader della classifica con 13 punti di vantaggio sul croato Stipanovic, dopo il terzo e il 32mo (risultato che è stato scartato dall’azzurro) ottenuti oggi. Bissaro-Sicouri invece partono dal settimo posto, senza possibilità di arrivare a medaglia, ma il loro è comunque un finale di campionato in crescendo, con tanto di vittoria nella prima prova del giorno e una buona iniezione di fiducia in vista dell’Europeo di Barcellona.

Oltre che per 49er FX, Laser Standard e Nacra 17, il programma per domani prevede la Medal Race, una regata finale a punteggio doppio riservata ai primi dieci della classifica, anche per i 49er (Cherin-Tesei chiudono 19mi) e Laser Radial (Silvia Zennaro termina 21ma).

Mattia Camboni (RS:X M)

“Oggi abbiamo disputato la Medal in condizioni di vento più forte rispetto agli altri giorni, intorno ai 13-14 nodi e molto oscillante. Sono partito dal lato sbagliato, quindi la mia è stata una regata a inseguire, ma fortunatamente ho recuperato molto, soprattutto nell’ultima poppa, e da nono sono arrivato sesto, scegliendo di andare sulla destra del campo. In generale è stata una settimana difficile, perché il livello era altissimo, e per quanto mi riguarda ho avuto diversi alti e bassi. La cosa positiva è che sono migliorato nel corso della regata e con tre ottime prove sono riuscito a entrare in Medal Race, che era l’obiettivo principale. In generale sono molto contento per come stanno andando gli altri azzurri, siamo un bel gruppo, molto unito, ci supportiamo a vicenda: siamo una squadra nel vero senso del termine”.

RS:X M (28 tavole): risultati finali

1.Aichen Wang (CHN); 2.Byron Kokkalanis (GRE); 3.Pierre Le Coq; 9.Mattia Camboni (ITA).

RS:X F (20 tavole): risultati finali

1.Charline Pichon (FRA); 2.Malgorzata Bialecka (POL); 3.Blanca Manchon (ESP); 13.Flavia Tartaglini (ITA).

Laser Standard (38 barche) 1.Francesco Marrai (ITA, 5-13-2-3-13-5-2-3-32); 2.Tonci Stipanovic (CRO, 1-14-1-2-16-28-14-5-6); 3.Tom Burton (AUS, 12-16-21-7-1-1-9-1-15).

Laser Radial (28 barche) 1.Gintare Volungeviciute Scheidt (LTU, 10-3-8-1-7-1-9-UFD-6); 2.Evi Van Acker (BEL, 15-13-4-4-4-22-2-2-3); 3.Paige Railey (USA, 13-1-BFD-2-8-3-6-7-8); 21.Silvia Zennaro (ITA,12-5-17-15-25-UFD-27-14-10).

Nacra 17 (17 barche): 1.Jason Waterhouse-Lisa Darmanin (AUS, 7-5-2-5-6-2-1-1-4-8-4); 2.Mandy Mulder-Coen de Koning (NED, 1-4-10-6-2-4-3-4-UFD-1-7); 2.Lin Christiansen-Christian Peter Lubeck (DEN, 4-6-1-7-12-8-8-2-7-2-2); 7.Vittorio Bissaro-Silvia Sicouri (ITA, 12-8-12-10-9-RET-4-3- 1-5-16).

49er (20 barche) 1.Peter Burling-Blair Tuke (NZL, 2-6-1-12-1-1-4-1-4-1); 2.Nico Delle Karth- Nikolaus Resch (AUT, 5-2-7-2-4-11-5-3-6-2); 3.Eric Heil-Thomas Ploessel (GER, 15-8-18-1-3-3-1-4- 9-4); 19.Stefano Cherin-Andrea Tesei (ITA, 8-15-13-18-17-20-9-7-19-13).

49er FX (19 barche) 1.Giulia Conti-Francesca Clapcich (ITA, 1-2-3-10-4-2-7-2-DNF-4); 2.Martine Soffiatti Grael-Kaena Kunze (BRA, DSQ-3-2-2-3-1-6-11-2-14); 3.Lisa Ericson-Hanna Klinga (SWE, 18-9-9-4-1-3-4-4-3-7).

470 M (22 barche) 1.Sime Fantela-Igor Mantic (CRO, 3-7-7-1-1-2-5-9); 2.Matthew Belcher-William Ryan (AUS, 1-6-8-7-BFD-3-1-1); 3.Luke Patience-Elliot Willis (GBR, 4-9-2-6-7-11-4-3).

470 F (16 barche) 1.Hannah Mills-Saskia Clark (6-1-18-1-3-1-2-4); 2.Anne Haeger-Briana Provancha (USA, 2-2-3-6-2-3-3-7); 3.Jo Aleh-Polly Powrie (NZL, 4-12-5-9-11-8-1-1).

Finn (20 barche) 1.Pieter-Jan Postma (NED, 2-1-2-16-6-1-4-8); 2.Tapio Nirkko (FIN, 5-6-1-6-4-4-7- 3); 3.Giles Scott (GBR, 6-7-DNF-1-3-8-1-4).

Lascia un commento