Forte e Team Pro4u i nuovi Campioni Europei ORC

Dopo vicissitudini di tutti i tipi nell’ultima giornata del Campionato Europeo ORC Volvo Estonia, ci sono 2 nuovi Campioni Europei, l’Estone FORTE, un X-41 al comando diJaak Jogi nella classe maggiore, e lo svedese Patrick Forsgren, che con un First 36.7 modificato TEAM PRO4U ha avuto la meglio nella regata finale sui verdi esto-italiani di Sugar 2.
Su FORTE insieme allo skipper Jogi erano imbarcati ammo Otsasoo, Marko Nüüd, Indrek Rajangu, Martin Kaal, Kalev Kaal, Indrek Lepp, Kalev Vapper, e Martin Müür “E’ stata una settimana davvero dura” ha detto il Commodoro dello YC di Kalev di Tallinn, Kalev Vapper, che era a bordo di FORTE, ma sono molto soddisfatto delle prestazioni di tutti gli equipaggi estoni. Questo dimostra quanto la nostra nazione rappresenta a livello monciale, non solo in questo campionato, ma anche altrove”. FORTE a seguito di un controllo di stazza è stato protestato, e il rating corretto, il che ha prodotto uno svantaggio di 1.5 punti, comunque sufficienti per vincere lo stesso il Campionato Europeo in Classe A-B.
L’equipaggio del vincitore della Classe C ci ha detto: “E’ stata una giornata interessante, Sugar 2 ci ha cercato in partenza, coprendoci, ma il salto di vento dalla parte sbagliata (per loro) ci ha permesso di passare davanti, e poi abbiamo solo controllato il vantaggio, e vinto, mentre loro sono arrivati solo noni e così hanno perso il campionato. Sono anni che stiamo cercando un grande risultato come questo, e siamo proprio contenti. Ci stiamo già organizzando per i campionati nazionali svedesi fra poco, e per il Mondiale in Danimarca il prossimo anno. Dove ci aspettiamo ci saranno di nuovo i Montefusco, e magari qualche altro italiano, per prendersi una rivincita.”
Al secondo posto della classe maggiore troviamo Priit Tammemägi su PREMIUM, Estone, solo tre punti davanti a Martin Estlander su XINI FREEDOM, Finlandese. Queste due barche, X-41 come il vioncitore, sono stati sorpresi da un salto di vento di 20° a sinistra nella prima bolina dell’ultima regata,facendogli perdere diverse posizioni, mentre un altro X – 41 Estone, OLYMPIC di Vihul, riuscito a salire in classifica sopra i suoi avversari. Johannes Puusepp’s estone Akton 395 Lady Bird, nella Enterprise Estonia premi gara di oggi.
Nell’ultima giornata in programma la “capitale balneare” estone si è prodotta in un’altra giornata di sole, con brezza termica da maestrale fra 12 e 15 nodi, anche se nella prima bolina c’è stato un repentino salto di vento, che ha preso di sorpresa il Comitato, che non è riuscito ad effettuare un cambio di boa nel lato di poppa. Il percorso ha quindi dovuto essere deviato col programma, cosa che spesso accade.
Alfredo Ricci, PRO a Parnu, ci ha detto: “Una squadra fantastica, che ha reagito perfettamente alle nostre richieste di modifiche, dovute alla meteo piuttosto instabile. Grazie mille agli orghanizzatori, ai volontari ma soprattutto ai velisti che hanno fatto di questo evento il più bello che mi ricordi.”
Paolo Massarini, il rappresentante ORC a Parnu, ha fatto eco elogiando tutti, dal Commodoro Juri Sober ai membri dei vari Comitati a tutti i volontari, suggellando questi commenti positivi in una frase “E’ stato un successo completo”.
In chiusura della manifestazione, Massarini ha lanciato a tutti i concorrenti i prossimi appuntamenti, l’Europeo in Grecia, a Porto Carras, il primo dito della penisola Calcidica, e il Mondiale a Copenhagen.

La gallery con gli scatti di Max Ranchi

Lascia un commento