Europeo Orc, cambio ai vertici

Sotto un cielo azzurro ma freddo i 65 yacht partecipanti al Volvo Estonia ORC European Championship provenienti da 8 paesi, hanno lasciato la banchina con  un’ora di anticipo nella speranza di riuscire a concludere almeno una prova prima del cambio di vento previsto: da nord a brezza leggera da ovest.

Una partenza coraggiosa per la Classe AB che è partita con 5-6 nodi di vento e mare calmo, per raggiungere la prima boa mentre la Classe C si apprestava alla partenza. Qui il nervosismo si è fatto sentire e dopo un richiamo generale si è dovuto procedere con la bandiera nera per il secondo tentativo di avere una partenza corretta. Ma dopo la partenza con  la flotta sotto controllo, la brezza ha girato ed è calata al punto da costringere il Principal Race Officier Alfredo Ricci ad issare la bandiera N e chiamare l’abbandono del campo di regata per una ri partenza della regata in condizioni migliori.

L’attesa non è stata vana e qualche ora dopo si è alzato un vento leggero da Ovest,  e a metà pomeriggio sono riprese le regate in condizioni di acqua piatta, ideali nella baia di Parnu. Nuove partenze per ogni Classe, con 8-10 nodi di vento, e al termine della regata tecnica, la quarta, utile per convalidare il campionato, in entrambe le classifiche si sono registrati cambiamenti.

Martin Estlander ( Fin) con il suo X 41 Xini Freedom, vincitore del Danske Bank ORC Estonian Championship,  test event di questa regata, ha mostrato nuovamente il suo talento vincendo la regata   con 42 secondi – in tempo compensato- in vantaggio sul secondo classificato Priit Tammemagi (Est) sulla sistership Premium. Dopo un inizio difficile con un 16° nella Garmin Offshore Race, i finlandesi sono stati in continua ascesa con 16-8-4-1.

“Siamo andati bene con il vento leggero di oggi” ha dichiarato felice Estlander. “E’ stato bello vincere il campionato estone, e questo evento è fantastico anche per l’ottima organizzazione, ma la concorrenza qui è davvero forte. Speriamo che questo sia l’inizio di una nostra bella ripresa “.

Per la vittoria della regata di oggi in Classe AB Xini Freedomvince il premio Città di Parnu, Premium è seconda e Forte, l’X41 di Jaak Jogi ( Est) è terza di giornata. Forte è ancora leader della classifica, dopo quattro regate, con 8 punti di vantaggio suPremium, mentre al terzo posto c’è il Sinergia 40 Nissan Arita Airport di Vesa Sarkikangas (Fin) con 24 punti.
Nella Classe C  il vincitore della regata inshore sale nella classifica generale e domina la flotta. Grazie alla vittoria della regata quattro e ad un riposizionamento di Brigitte X, First 36.7 modificato. per una lieve infrazione nella regata lunga, TeamPro4u ( Sve) ha assunto la leadership con un solo punto di vantaggio su  Sugar2, NM38 di Ott Kikkas (Est) timonato da Sandro Montefusco che ha dieci punti di vantaggio sul terzo Audi Ultra, X 35 di Samuli Leisti (Fin). Come Xini Freedom Teampro4u ha vinto nella sua classe il Danske Bank Estonian National Championship la scorsa settimana.
Già nella scorsa settimana la competizione era molto dura,maquesta settimana oer l’Europeo i  team sono ancora più forti “ ha detto Forsgren. ” Siamo i leader e non vediamo l’ora di affrontare le prossime regate. Siamo pronti a dare battaglia”. Con la vittoria della regata inshore di oggi Team Pro4u vince il Trofeo Città di Parnu, premio di giornata per la Classe C, con Andres Laul (Est) sull’X35 My Car al secondo posto e Audi Ultra al terzo.
Dopo l’intensa giornata la Città di Parnu ha programmato una lunga serata: la premiazione è seguita dalla cena per tutti i velisti e quindi si apriranno le danze con la serata musicale sotto il grande tendone del Parnu Yc. Le regate proseguiranno domani con partenza alle 1300 ora locale. Sono previste altre tre regate sulle boe per chiudere il campionato, ma già dopo la regata 5 di domani sarà possibile applicare lo scarto.
La gallery con gli scatti di Max Ranchi ©

Lascia un commento