Il maxi da regata Jena – No Borders Team intraprende una collaborazione con lo YC Hannibal e la Marina Hannibal di Monfalcone

È iniziata una nuova collaborazione per Jena – No Borders Team che gareggerà insieme ad Hannibal, siglando un gemellaggio importante per entrambi i soggetti.

Il maxi di ottanta piedi capitanato da Furio Benussi e Mitja Kosmina sarà presente sulla linea di partenza del Trofeo Bernetti e della Barcolana sotto il guidone dello Yacht Club Hannibal.

Hannibal infatti è diventato, nel corso degli anni, un punto di riferimento sia per la posizione particolarmente favorevole che per la qualità dei servizi offerti.

Comodità, sicurezza, affidabilità, ma anche tradizione ed innovazione tra passato e presente, queste le caratteristiche che fanno del marina Hannibal uno dei rifugi più sicuri da Bora e Libeccio, le traversie del golfo di Trieste, dove le imbarcazioni trovano lo scalo di alaggio ed il cantiere per la manutenzione ordinaria e straordinaria.

Il Marina Hannibal dispone di ben 328 posti barca per yacht fino ad oltre 40 metri di lunghezza e 10 metri di pescaggio.

Sono numerosi infatti i servizi messi a disposizione: ristorazione, magazzino di forniuture nautiche, impianti sportivi, villaggio turistico, diverse ampie zone verdi, eliporto, parcheggi, nonché la scuola di vela Tito Nordio con cui Jena – No Borders Team ha già scelto di collaborare, credendo fermamente nella valorizzazione e nella diffusione dell’attività sportiva nei confronti dei giovani, portata avanti negli anni da Hannibal.

Jena – No Borders Team completa a tutti gli effetti l’Hannibal Team, incrementando il prestigio della flotta di barche d’altura. Il progetto, lanciato di recente da direttore sportivo Loris Plet, ha già riscosso notevoli successi in ORC e IRC ed è pronto ad accogliere questa nuova avvincente sfida.

Lascia un commento