Perini Corrado e Daniela Berto sul podio dell’Italiano Master Classe Snipe a Bracciano

Dopo il recente Campionato Italiano assoluto a Rimini, la Classe Snipe si è data appuntamento sul Lago di Bracciano per l’assegnazione dei titoli Master, 25 imbarcazioni si sono ritrovate per combattersi i titoli nelle 4 categorie previste: Legend, Gran Master, Master Senior e Master Junior.

Tre giorni di regate arrivati proprio dopo il grande caldo, quindi condizioni meteo inusuali per il lago con il transito di veloci temporali che non hanno consentito l’instaurarsi del regolare ciclo di brezza.

Venerdì si apre con un rinvio per un temporale che si posiziona sulla sponda NE del lago e scarica impressionanti sequenze di lampi, passato il temporale entra una botta d’aria da NO che supera il limite imposto alle categorie Master, si attende ancora finché l’aria scende a livelli compatibili per la Classe, ma la partenza sarà accompagnata dall’avvicinarsi di un altro temporale, dopo la prima bolina il vento salta e il temporale si avvicina, regata interrotta e tutti a terra, il primo giorno di regate finisce così con un nulla di fatto.

Sabato ancora con regime temporalesco, ma questa volta entra la termica “giusta” che sembra garantire una giornata più tranquilla; la prima prova parte con aria sostenuta che però va a spegnersi rapidamente perdendo regolarità di intensità e direzione. Rochelli – Semecmantengono comunque la testa della regata davanti a Milla-Piperno e Santella-Maffini; Santella è proprio lui, Luca Santella, toscano, all’esordio nella Classe Snipe ma con un passato d’autore, 2 Olimpiadi (Seul 1988 e Barcellona 1992), 10 titoli italiani (470, Tornado, Soling, FD, J24), 3 titoli europei (FD, Melges 24, J24)e 3 podi ai Campionati Mondiali (Tornado, Melges 24).

La seconda prova parte con aria più leggera spostata più a sud, prendono subito il comando Corrado Perini e Daniela Berto che non molleranno fino alla fine nonostante qualche scherzo del vento, 2° posto per Tozzi – Borrelli(Giuseppe, più volte campione italiano master Classe Laser), 3° per Morani – Romani. Domenica senza rischio temporali, ma ancora atipica per il vento, si esce con un abbastanza inedito vento da SO, molto rafficato e ballerino, Ciufo-Burilova prendono un bel vantaggio a metà bolina e non mollano più, vincono davanti a Santella e Tozzi, Rochelli risale fino al 4° posto, Perini – Berto invece rimangono invischiati nel gruppo e chiudono con un 10°.

Ultima prova, si stacca subito un terzetto composto daRochelli, Perini e Tozzi, il vantaggio aumenta e la regata diventa una vera lotta a tre, tuttavia nella seconda poppa l’aria molla di brutto per poi riprendere da dietro, la flotta si avvicina rapidamente mentre il terzetto di testa brancola nella bonaccia ma riesce a girare la boa di poppa e a chiudere il corto lato finale con Tozzi davanti a Rochelli e Perini.

Classifica finale che vede primeggiare Tozzi-Borrelli su Rochelli-Semec e Santella-Maffini, ma Tozzi è un Gran Master quindi nella classifica di categoria Master junior Perini-Berto salgono al 3° posto; titoli assegnati a Renato e Dario Bruni (Legend), Tozzi-Borrelli (Gran Master), Ciufo-Burilova (Master Senior) e Rochelli-Semec (Master Junior).

Lascia un commento