Lino Sonego Team Italia: chiusura in gran spolvero e un secondo di giornata

La giornata conclusiva delle Extreme Sailing Series™ ha servito nuovamente delle sorprese. La vittoria di The Wave, Musscat davanti a Gazprom Team Russia e Sap Extreme Sailing Team figurano come un ribaltamento delle gerarchie proprio nell’ultima serie di regate con venti leggeri rispetto all’apocalittica situazione di ieri. Il LINO SONEGO TEAM ITALIA ha mostrato ancora grandi qualità, sono arrivati quei risultati che servono per crescere ed avere più consapevolezza con un mezzo molto tecnologico ancora in parte inesplorato dal team che veste il tricolore.

E’ stato un fine settimana impegnativo sotto ogni punto di vista: nervi saldi e concentrazione, perchè le condizioni meteo hanno fatto veramente girare la testa a tattici, timonieri e meteo man.Ogni giorno sono arrivate condizioni difficili sia per il poco vento, che per il troppo, per i temporali e per le correnti. Sempre adrenalina per le partenze lanciate tra i moli e le rive di una città in festa per un evento incredibile come quello delle Extreme Sailing Series™ a le scuffie, le ingavonate e momenti di grande tensione, come è successo oggi a Gac Pinder che ha centrato letteralmente Sap Extreme Sailing Team. Insomma, lo spettacolo non manca in una classe piena di emozioi, questo lo si è sempre saputo. Per il Lino Sonego Team Italia è stata un’ultima giornata con tre podi, addirittura l’ultima regata che vale doppio ha visto il team tricolore, chiudere in seconda posizione, l’ultima prova ti permette di raddoppiare il proprio punteggio. A conti fatti la tappa tedesca delle series può ritenersi la più soddisfacente anche perchè c’è stata una sostituzione in corsa e qualche problema di assetto a creare qualche difficoltà in più. Appuntamento a fine agosto dal 20 al 23 a San Pietroburgo, in un’altra location mozzafiato sotto il profilo tecnico sportivo e perchè no, anche di fascino in una città dalla grande storia.

“E’ stata una quattro giorni veramente tosta, un giorno poca aria, un giorno troppa, oggi poi grandi numeri perchè c’era molta tensione per le posizioni di testa, ne ha fatto le spese il nostro diretto avversario che ha chiuso anzitempo le regate con un incidente – sono le parole di Lorenzo Bressani, timoniere del Lino Sonego Team Italia – sotto il profilo tecnico possiamo esser contenti, siamo rodati anche se ci sono stati degli infortuni e abbiamo dovuto cambiare in corsa. Stiamo cogliendo una serie di nozioni sulle regolazioni che ci permettono di capire sempre più queste barche, i tre podi di oggi ci fanno ben sperare, nell’ultima abbiamo chiuso alla grande, è andata bene così.”

La sfida del Lino Sonego Team Italia è supportata dallo Yacht Club Porto Piccolo, circolo velico dell’omonimo Portopiccolo di Sistiana, esclusivo borgo residenziale turistico e marina, localizzato a Sistiana, sulla suggestiva costa dell’alto Adriatico, a pochi chilometri da Trieste. Il guidone del neonato sodalizio può vantare un piccolo record, solcare i mari di 3 continenti per una vera new entry dello Yachting rimarrà nella storia del circolo del Presidente Claudio de Eccher ed i suoi soci.

 

Lascia un commento