IRC e ORC Mittel Europa Criterium: Pazza Idea, Aoi Me e Magia Illyteca: tre prove per tre vincitori

Tre prove concluse nella giornata odierna nonostante le previsioni di una quasi totale assenza di vento, che portano a un totale di cinque regate valide per assegnare il titolo di vincitore della quarta edizione dell’IRC e ORC Mittel Europa Criterium, manifestazione promossa dallo Yacht Club Porto San Rocco in collaborazione con Circolo della Vela Muggia, Triestina della Vela, Yacht Club Adriaco, Società Velica di Barcola Grignano e lo sloveno Yacht Club Fagar.

Il secondo weekend di regate nel Golfo di Trieste comincia con Intelligenza issata in terra e gli equipaggi in attesa di notizie dal campo di regata, posizionato al traverso di Isola, a cavallo tra le acque territoriali italiane e slovene.

Alle 11.45 il primo start con 6 nodi da 260°, che si traduce in nulla di fatto dopo un consistente salto di vento a sinistra. Tutto da rifare quindi per il Comitato di regata condotto da Maurizio Anselmi. La brezza si assesta da 270° e con oscillazioni d’intensità tra i 6 e i 10 nodi permette lo svolgimento molto regolare di tre gare.

Fanatic di Pierluigi Peresson (SC Ausonia) taglia per ben tre volte per primo il traguardo in reale, ma i compensi determinano classifiche molto diverse.

La prova 3 viene vinta in overall da Aoi Me di Piero Santi (YCPSR), seguito dal binomio Endeavour e TOD dell’owner-driver Alberto Leghissa, entrambi battenti guidone del Diporto Nautico Sistiana. Il primo dei piccoli di classe B è Stregonia di Marina Simoni (Triestina della Vela), che chiude appena fuori dal podio overall.

La quarta prova è la più combattuta, vista la partenza anticipata di alcuni scafi che decidono autonomamente di rientrare dagli estremi della linea per evitare la squalifica. Sul podio della classifica overall salgono Pazza Idea Di Pierluigi Bresciani (YC Hannibal), Aoi Me e Sagola 60 di Massimo Minozzi (SVOC).

L’ultima regata corsa quest’oggi vede invece prevalere le barche più performanti come Pazza Idea, Marinariello di Carlo de Bona (YC Lignano) e ancora una volta il TOD di Leghissa, maggiormente abili a sfruttare l’intensità altalenante della brezza.

Con la conclusione del programma entra in gioco la possibilità per la flotta di scartare la prova peggiore della serie. Il podio della classifica generale vede Aoi Me sul gradino più alto, seguito a soli due punti da Pazza Idea e sei lunghezze dal TOD. Estrapolando la ranking per classe in categoria Sport Boat è attualmente primo Pazza Idea, Aoi Me domina nettamente in classe A e Magia Illyteca di Marino Quaiat (LNI Trieste) mantiene la leadership prima di affrontare l’ultima determinante giornata del Mittel Europa Criterium.

Domani il meteo prevede un vento di poco superiore rispetto ad oggi proveniente sempre da sud-ovest. Nulla è ancora deciso e le due regate in programma possono rivoluzionare una classifica attualmente abbastanza corta, anche in virtù di un ulteriore scarto che viene concesso da bando alla conclusione della settima prova disputata.

Prima partenza di domani è fissata alle ore 11.

La regata è supportata da Camper&Nicholsons Marinas e dall’ospitalità di Porto San Rocco.

Per maggiori informazioni e classifiche complete www.sailingtrieste.it e www.facebook.com/golfoditrieste

Lascia un commento